in

Barbara D’Urso provoca Marco Travaglio: “Pulisco lo sgabello, poi ti invito”

Barbara D’Urso scopre il suo inedito lato ironico e stavolta la vittima della burla è il giornalista Marco Travaglio. Ospite alla rassegna culturale Ponza D’Autore, la conduttrice di Canale 5 ha colto la palla al balzo quando David Parenzo, organizzatore e presentatore dell’evento, le ha rivolto alcune domande in merito ai colleghi giornalisti. Così la D’Urso ha in poche battute colpito il giornalista Travaglio il quale, è cosa nota, non nutre particolare simpatia proprio nei confronti della conduttrice.

barbara d'urso a ponza d'autore

Sallusti è un bell’uomo ma anche Travaglio. Solo che a Sallusti sto simpatica, a Travaglio no. Non lo so perché. Non lo so. Perché hanno dei pregiudizi. Lo vorrei ospite a Pomeriggio Cinque tutta la vita“, ha commentato Barbara D’Urso, non tardando però a rincarare la dose nei confronti del giornalista: “Prima pulisco lo sgabello anche io però”. La conduttrice sembra riferirsi all’episodio di “Servizio Pubblico” in cui Silvio Berlusconi pulì la sedia dov’era seduto proprio Travaglio, prima di accomodarsi.

In attesa di scoprire come risponderà Marco Travaglio alle provocazioni della D’Urso, sembra che la conduttrice si stia molto divertendo insieme a David Parenzo alle spalle del giornalista. Nel video pubblicato su YouTube, tra una risata e l’altra, Barbara D’Urso si rivolge infatti al giornalista appellandosi al suo buon senso: “Io non sono cosa tu pensi di me, veramente, chiedi ai tuoi colleghi de Il Fatto“, riferendosi proprio alla nota avversione di Travaglio nei suoi confronti.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

marina abramovic expo 2015

Arts e Foods, Expo 2015: il padiglione in Triennale fa discutere

italiani prudenti

Italiani più fiduciosi e prudenti, l’identikit di Global Consumer Confidence