in

Barbara D’Urso vittima inconsapevole: è ancora bufera sulle porno-domeniche

Barbara D’Urso è al centro di una vera bufera mediatica: tutta colpa di “Domenica Live”, il programma condotto ogni domenica su Canale 5, trasformatosi in quella che è stata definita una “porno-domenica”. Malati d’amore, dipendenza dal sesso, rapporti poliamorosi ed uomini posacenere sono soltanto alcuni degli argomenti trattati nell’ultima puntata di “Domenica Live”, in onda 19 gennaio. Contenuti che sono stati considerati inopportuni dal Moige e che hanno scatenato i vertici Mediaset, compreso il vicepresidente Pier Silvio Berlusconi.

barbara d'urso grande fratello

Pare che, durante una riunione straordinaria indetta dopo la messa in onda di “Domenica Live”, i vertici di Mediaset abbiano riconsiderato le sorti di due programmi di punta di Canale 5, proprio Domenica Live e Lucignolo 2.0, anch’esso dai contenuti parecchio spinti, seppure in una fascia oraria meno accessibile ai bambini. Inoltre, pare che la stessa Barbara D’Urso sia stata vittima inconsapevole delle scelte degli autori di “Domenica Live”, nonostante sia stata proprio la conduttrice napoletana la più colpita dalle critiche…

A distanza di giorni dalla diretta che ha destato tanto scandalo, torna a parlare delle porno-domeniche Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui diritti dei Minori ed ospite dell’ultima puntata di “Domenica Live”. Marziale ha espresso il proprio disappunto nei confronti dei contenuti della puntata ed ha, in un certo senso, riscattato l’onore della D’Urso: durante i momenti di pausa, la stessa Barbara sarebbe rimasta perplessa ed imbarazzata di fronte ai filmati.

Comitiva

I veri amici mai più di 8: la nostra ‘capacità affettiva’ è limitata

gatto nero

Gatti adottati e poi cucinati: fermato 50enne brianzolo