in ,

Barcellona, domani l’addio di Xavi al Camp Nou contro il Deportivo

Così come i tifosi del Liverpool la scorsa settimana, domani quelli del Barcellona al Camp Nou si preparano a dire addio ad una delle bandiere blaugrana più vincenti di sempre; così come Gerrard infatti, anche Xavi Hernandez si appresta a giocare la sua ultima partita davanti al pubblico che per 17 anni l’ha sostenuto ed incitato, apprezzando le sue giocate, sempre precise ed efficaci.

Il metronomo dei catalani andrà in Qatar al termine di questa stagione, precisamente all’Al Saad, squadra dove ha militato anche la bandiera madridista Raul; una scelta, a 35 anni, che lo porterà lontano dal club nel quale milita dal 1991, giovanili comprese, e con la cui maglia ha fatto il suo esordio il 18 agosto del 1998, in Supercoppa del Rey contro il Maiorca.

Da quel momento, Xavi si è preso la maglia da titolare e il controllo del centrocampo del Barcellona, senza lasciar andare nessuna delle due cose fino a questa stagione; il metronomo è attualmente il giocatore che ha vinto più trofei con la maglia del Barca e, se metterà in bacheca anche Copa del Rey e Champions League, lascerà con il “triplete”, un addio che avrebbe dell’eccezionale. Anzi più un arrivederci che un addio visto che lo stesso Xavi ha ammesso di voler tornare un giorno, da allenatore o da direttore sportivo, questo ancora non lo sa; i colori di una vita non si dimenticano mai, nemmeno a migliaia di chilometri di distanza, questo Xavi lo sa benissimo.

Seguici sul nostro canale Telegram

evento Bologna festival birra 2015

Festival dei Birrai Eretici 2015 Bologna: eventi, birrifici presenti e informazioni utili

Studente precipitato a Milano ultime news

Studente precipitato a Milano, ultime news: chi ha gettato i suoi slip dalla finestra?