in

Barcellona, Piqué ricorda quando Van Gaal lo ha picchiato

Gerard Piqué ha un brutto ricordo che si porta dentro fin da quando era ragazzino: e questo capita anche ai migliori ed ai più forti come Gerard. Proprio il grande difensore centrale del Barcellona ha raccontato alla rivista francese ‘So Foot’ uno di quegli episodi che rimangono impressi nell’animo  e nella mente. Gerard Piqué2

Tornando indietro con il tempo arriva a ricordare quando giocava nella ‘cantera’ (la squadra giovanile catalana) e un episodio che non dimenticherà mai. Aveva 13 o 14 anni e suo nonno aveva invitato a cena Van Gaal, allora allenatore dei catalani. Lui era un ragazzino, voleva fare bella figura e farsi notare così non riusciva a star fermo un attimo. Van Gaal rimase infastidito da questo ragazzino irrequieto e lo ha spinto facendolo cadere. Che ci faceva all’epoca l’allenatore a casa Piqué? Presto detto: suo nonno Amador Bernabeu lo conosceva perché  all’epoca era un dirigente del Barcellona (oggi è  Vice Presidente della stessa squadra). Per il buon Piqué quell’episodio fu devastante e per tutta la cena non ha più aperto bocca.

Seguici sul nostro canale Telegram

Feng Shui

Feng Shui, tecnica orientale per arredare casa secondo Natura: ecco come

Juan Camilo Zuniga

Il Real Madrid vuole Zúñiga (Video)