in ,

Barcellona Roma: il futuro in Champions League passa dal Camp Nou

Per noi pareggiare o perdere fa poca differenza, a parte che il pareggio sarebbe buono sul piano psicologico perché è comunque un buon risultato. Se il destino è ancorato ai nostri piedi, è giusto dire che dobbiamo vincere al Camp Nou“. Queste le parole forti, convinte e forse leggermente presuntuose intonate da mister Rudi Garcia in conferenza stampa. Vocaboli ragionati, voluti ed espressi in maniera efficace, probabilmente per suonare la carica in vista del super match tra Barcellona e Roma di Champions League. Effettivamente, la Roma non ha bisogno di un punto, visto che il suo futuro si protrarrebbe lo stesso all’ultima giornata, quando allo stadio Olimpico arriva il BATE Borisov.

D’altro canto, però, è difficile ipotizzare una vittoria questa sera della formazione giallorossa. Anche tra i tifosi giallorossi non traspare molta fiducia: “Firmo per un 3 a 0“, “Anche giocando come all’andata possiamo prendere una goleada, bisogna giocare ancora meglio“. La Roma, dunque, parte senza alcuna pressione e questo potrebbe essere un fattore positivo. Nessuno gli chiede la vittoria, per questo motivo Garcia vorrà giocarsela e tentare l’impresa, conscio di avere di fronte la squadra più forte del pianeta.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NEWS SULLA SERIE A 2015-2016.

Si gioca alle 20:45, ma si parla di Barcellona Roma già da 10 giorni, forse più. I giallorossi sono chiamati all’ardua partita, ma Garcia ha chiesto espressamente alla sua squadra di provare a giocarsela. Luis Enrique e i suoi, invece, appagati dalla fantascientifica vittoria nel Clasico, potrebbero abbassare la guardia, anche se la fame di vittoria dei blaugrana non finisce mai. Una cosa è certa: al Camp Nou, questa sera, sarà grande spettacolo.

Champions League, fase a gironi: le partite della 5a giornata

Germania Polonia highlights

Bayern Monaco – Olympiakos probabili formazioni, info diretta tv Champions League