in

Basket Europei 2015: Italia-Israele alle 18 e 30 vale i quarti di finale del torneo

Per battere Israele servirà l’Italia vista nei giorni scorsi contro Spagna e Germania. Servirà un Italia che non si aggrappi solo all’orgoglio e alla grinta ma che mostri di saper giocare a Basket con un alto tasso tecnico. Oggi alle 18 e 30 la partita, da disputare a Lille, vale i quarti di finale, vale la differenza tra un Europeo da dimenticare ed uno in cui si può cominciare a sognare.

Lo sa bene coach Pianigiani, preoccupato alla vigilia del match perché Israele “gioca un basket particolare, energico, inusuale, che fa abbastanza impazzire. Apre il campo, fa pick and roll tra piccoli, finti blocchi: è una pallacanestro poco congeniale per noi, danno pochi punti di riferimento”. Un avversario ostico si, ma non più forte dei giganti che gli azzurri hanno già superato con prestazioni esaltanti e convincenti.

Belinelli e compagni dovranno avere un occhio di riguardo per Omri Casspi – giocatore Nba finora tra i migliori cestisti del torneo – tenendo però a mente che questa nazionale può arrivare fina in fondo agli Europei 2015. In caso di vittoria i ragazzi di Pianigiani andrebbero ad affrontare la vincente tra Lituania o Georgia: non certo le prime della classe. Le carte in regole per far bene ci sono; serve però dare il 100% perché, nelle fasi finali, non sono ammessi errori, e una sconfitta sarebbe dura da digerire.

macedonia profughi siriani emergenza

Emergenza immigrati Europa, delirio ai confini: l’UE ha fallito

vittoria piancastelli attrice, tre uomini e una gamba

Morta a 53 anni Vittoria Piancastelli, attrice di “Tre uomini e una gamba”