in

Basket Italia Preolimpico Torino, Gallinari e Hackett all’unisono: “Siamo un grande gruppo”

Grande soddisfazione in casa Italia dopo la vittoria di ieri sera al cospetto della Croazia pervenuta con il risultato di 68-60 al Preolimpico di Torino: gli azzurri di Ettore Messina, qualificatisi al primo posto, attendono di conoscere l’esito di Grecia Messico, la quale perdente sfiderà proprio la selezione italiana. Intanto, nel post-partita, hanno preso la parola due dei protagonisti della grande serata di Basket:Quello di ieri è stato un test importante e dobbiamo ripartire dalle cose positive – ha dichiarato Danilo Gallinariin fase offensiva stiamo faticando più del dovuto, vogliamo costruire il nostro attacco partendo dalla difesa. Proprio il reparto difensivo sta mettendo in mostra grande sicurezza.” Gallinari, nel corso del post-partita, ha evidenziato come l’Italia del Basket abbia: “Un sistema di gioco diverso grazie a coach Messina che ha dato un’impronta e che non ci chiede di dipendere dalle percentuali offensive. Il nostro obiettivo è quello di difendere con grande intensità e proprio partite come quelle contro la Croazia ci danno grande fiducia.”

>>> RIVIVI LE EMOZIONI DI ITALIA CROAZIA CON URBANPOST

Capitolo semifinale, a prescindere da chi sarà l’avversario il Gallo non ha dubbi: “Guai a sottovalutare chiunque, sono tutte partite insidiose che dobbiamo affrontare con l a massima concentrazione. Giocare dinnanzi ai nostri tifosi è uno stimolo in più.” Gallinari è contento di poter vedere gli spalti così gremiti: “Per me è la prima volta che vedo la Nazionale in un palazzetto così pieno, un’emozione unica.” Daniel Hackett, migliore degli azzurri contro la Croazia, è sulla stessa lunghezza d’onda del compagno: “Ieri è stata una gara intensa e divertente contro una formazione molto talentuosa, abbiamo lottato su ogni pallone e il gran lavoro che stiamo facendo sta avendo i suoi frutti.” L’obiettivo di Ettore Messina è quello di costruire le vittorie partendo dalla difesa: “Davanti il talento non manca – ha proseguito Hackett – se prestiamo attenzione dietro siamo davvero pronti, ognuno deve fare il proprio compito.”

>>> TUTTO SUL BASKET

Sul gruppo non ci sono dubbi: “Siamo molto uniti, lavoriamo insieme da anni e lo scorso anno abbiamo giocato un grandissimo Europeo. Adesso dobbiamo raccogliere i frutti del nostro lavoro, vogliamo andare a Rio e due partite ci separano dal nostro sogno.” ha concluso Daniel Hackett.

Crescere con due mamme

Crescere con due mamme: ecco cosa ne pensano i bambini

news indagini maria chindamo

Scomparsa Maria Chindamo: solo due persone sapevano del suo appuntamento di lavoro, ecco chi