in

Basket, muore Abdul Jeelani: la Pallacanestro piange il cestista americano

Se ne è andato nella notte, a soli 62 anni. Abdul Jeelani, all’anagrafe Gary Cole – prima della conversione all’Islam – è stato un cestista, ruolo centro, diventato celebre soprattutto in Italia grazie alle sue indiscusse qualità atletiche e tecniche. Arrivato nel lontano 1977 alla Lazio, il meglio della sua carriera lo ha espresso a partire dal 1981 con la Libertas Livorno con ben 129 presenze in cinque stagioni con numeri da capogiro. Prima dell’avventura in Toscana due ottime stagioni in Nba con la canotta dei Portland Trailer Blazer per poi passare al Baskonia, attuale società di Andrea Bargnani, nel 1985.

>>> LE ULTIMISSIME SUL MONDO DEL BASKET

Dopo il ritiro dal Basket, Abdul Jeelani ha incontrato grosse difficoltà a livello economico tanto da diventare un senzatetto. Proprio tre anni fa, la sua prima società italiana, la Lazio, si era mossa per fargli avere tutto il necessario per una vita dignitosa. Recentemente, Abdul Jeelani era tornato in Italia per un mese, prima dell’ultimo sospiro di ieri sera, al Wheaton Franciscan-All Saints hospital dopo una lunga malattia.

Sui social network grande commozione per la dipartita di uno dei cestisti più forti di sempre passati dall’Italia del Basket. Tantissimi i messaggi di cordoglio e di affetto per Abdul Jeelani: “Ti ricorderemo per sempre, sei stato un grande uomo oltre che un grande cestista.” scrivono in tantissimi fan del mondo della palla a spicchi.

Elisabetta Gregoraci estate 2016, la showgirl in super-forma: topless da urlo! [FOTO]

pappalardo incidente

Adriano Pappalardo incidente con parapendio, cantante in ospedale: “Fratture multiple”