in

Basket Nba, da Michael Jordan a Lebron James: lo sport dice no al razzismo

Sembrano esser tornati gli anni ’70 negli Stati Uniti: le tensioni tra bianchi e afroamericani delle ultime settimane non sono passate inosservate in tutto il mondo. E così, anche gli Stati Uniti con i suoi abitanti non ha alcuna voglia di restare semplicemente a guardare. A rompere gli indugi è una delle icone dello sport mondiale, il più grande atleta di sempre, qualsiasi sport si tratti: Michael Jordan. Il fuoriclasse della Nba, sei volte campione, ha voluto lanciare un messaggio molto forte attraverso una lettera aperta pubblicata sul portale “Theundefetead.com”. “La situazione in America è diventata intollerabile – ha tuonato il fuoriclasse della palla a spicchi – non posso più tacere né restare fermo a guardare.”

>>> LE ULTIMISSIME DI BASKET

Michael Jordan non riesce a mandare giù la retorica che sta: “Dividendo gli americani e le tensioni razziali che sembrano peggiorare di giorno in giorno. Questo è un Paese molto meglio di così e no posso restare in silenzio. Sono profondamente triste e frustrato per questa situazione.” Del resto, il campione della Nba è molto caro agli argomenti razziali, avendo subito un gravissimo lutto nel 1993, quando il padre venne ucciso per un tentato furto: “Come americano, orgoglioso di esserlo, sono profondamente colpito dalle morti di afroamericani per mano di agenti di polizia e provo rabbia per l’atto di odio che ha preso di mira le forze dell’ordine.” Michael Jordan si dice in: “Lutto insieme alle famiglie che hanno perso i propri cari.”

Nelle ultime ore anche altre personalità afroamericane della Nba hanno reso noto il proprio malumore per le ultime notizie di cronaca: Lebron James, Carmelo Anthony, Chris Paul e Dwayne Wade. Intanto, però, Michael Jordan è passato immediatamente ai fatti sborsando due milioni di dollari in beneficenza. Un milione destinato all’Institute for Community-Police Relations, ovvero l’ente che ha come finalità il dialogo tra polizia e comunità afroamericane; l’altro milione di dollari, invece, alla Legal Defense Fund, associazione che dà difesa legale gratuita alle comunità nere.

normandia assalto in chiesa

Normandia: uomini armati in chiesa, 5 persone prese in ostaggio

assalto a chiesa sgozzato prete a rouen

Normandia assalto in chiesa: sgozzato prete ostaggio, uccisi i 2 attentatori