in

Basket, Nba playoff 2016: Durant fa la festa a Curry, ecco come è andata gara 3

Gara 3 di Nba, finale di Conference Ovest, playoff 2016: in campo, da due turni, Oklahoma City Thunder riesce a mettere già di per sé in difficoltà i campioni in carica dei Golden State Warriors. Cosa potrebbe aggiungersi per rompere l’equilibrio? Sì, avete indovinato, proprio lui: Kevin Durant. Spaventosa la prova del leader dei Thunder nella notte appena trascorsa che ha regalato la vittoria in gara 3 ad Oklahoma con il punteggio di 133-105 e iniziando, adesso seriamente, a far tremare Steph Curry e compagni. Una partita superba per Durant, rimasto ai margini delle statistiche nelle prime due uscite e capace di far registrare la bellezza di 33 punti con 12/12 dalla lunetta, 1/3 dal parimetro e ben 10/15 da due: trascinatore, non ci sono altri termini per definirlo.

E il suo compito diventa ancora più facile se a supportarlo c’è un folletto impazzito, un uomo che fa del dinamismo il proprio punto di forza: Russell Westbrook ne ha messi a segno 30, di punti, con 10/19 da 2 e 1/3 da tre; la sua prova, al pari di quella di Durant, ha consentito ad Oklahoma di festeggiare la seconda vittoria della serie mentre, dall’altra parte, Golden State Warriors inizia a porsi mille interrogativi. Steph Curry da solo non può bastare: il leader dei campioni in carica ne ha messi a referto 24 con percentuali ben al di sotto delle aspettative considerati i 7/17 da due e solo tre triple sulle undici provate.

michele buoninconti processo appello news

Elena Ceste: Michele Buoninconti eredita parte della casa di proprietà della moglie

Roland Garros 2016

Tennis Roland Garros 2016: orari match in programma lunedì 23 maggio