in

Basket Nba, Tim Duncan ringrazia tutti: “È stato bellissimo, ma non sono morto”

Tim Duncan ha salutato il mondo della Nba in punta di piedi, senza far rumore, andandosene come solo i più grandi di questo sport sanno fare. Il Basket, dalla stagione 2016/2017, sarà orfana di due dei più grandi talenti mai avuti: oltre al leader degli Spurs, infatti, non ci sarà più neanche Kobe Bryant, ritiratosi ad aprile con la casacca dei Lakers. Tim Duncan, comunque, ha voluto sottolineare come tutta questa testimonianza di affetto: “Sia fantastica. Ma non sono mica morto – racconta in una lunga intervista – questo è un altro capitolo della mia vita e dopo oltre vent’anni è giunto il momento di cambiare copione. Adesso posso fare quello che voglio e avrò più tempo per i miei figli.” 

>>> LE ULTIME SUL MONDO DELLA NBA

Sul bilancio della sua lunga carriera, Tim Duncan sembra non avere dubbi: “Essere considerato tra i più grandi di questo gioco è per me motivo di grande orgoglio, si è andati oltre ogni più rosea aspettativa. Essere affiancato a nomi come Michael Jordan è da brividi.” E su Splitter più pagato di lui, come sempre, Tim Duncan se ne esce con gran classe: “Non ho mai saputo quanto prendessero i miei compagni, ho sempre pensato a me stesso. Dovevo rinunciare a qualcosa se volevo portare San Antonio a vincere importanti titoli, a me interessava solo questo.”  Tim Duncan si descrive come un’atleta: “Iper-competitivo, posso apparire calmo ma non voglio mai perdere. La mia è una calma apparente, non voglio perdere neanche contro i miei bambini, devo ricordarmi qualche volta di farli vincere.”

>>> METTI MI PIACE A URBANPOST

Tim Duncan, uno dei più grandi giocatori della Nba di tutti i tempi, vuole ringraziare San Antonio Spurs: “I tifosi degli Spurs sono sempre stati accanto a me, in ogni momento. Li porterò sempre dentro il mio cuore.” E gli anelli vinti nel corso della sua lunga carriera sarà difficile poterli vedere in giro: “Non amo sfoggiare i miei premi, li ho fatti vedere ai miei familiari qualche volta ma non sono a mio agio.”

Coppa Davis 2016 Italia-Argentina risultati

Tennis Coppa Davis 2016, Italia – Argentina programma partite: orario diretta tv e streaming gratis

Scontro Treni in Puglia, Cristina Chiabotto ricorda l’amico Maurizio Pisani: “Ti porterò sempre nel cuore”