in

Bates Motel: arriva in settembre su Rai2, il prequel di “Psyco”

Il Bates Motel, è ancora lì, sulla collina degli Universal Studio ed è una delle attrazioni di Hollywood, ben visibile quando si fa il giro sul trenino e dal 1960, quando Alfred Hitchcock ci ha girato “Psyco” è diventato uno dei simboli del brivido. Il motel è stato ricostruito, nei pressi di Vancouver (Canada), con tutta una serie precisa di particolari, dov’è stata girata la prima stagione della serie televisiva via cavo A&E che vedremo in Italia, dal 10 settembre prossimo, su Rai2.Bates Motel

Non avrà l’atmosfera in bianco e nero con protagonista Janet Leigh (la sfortunata cliente Marion Crane) e “Norman Bates” interpretato dal leggendario Anthony Perkins e nemmeno il colore del remake di Gus Van Sant  del 1998 con Vince Vaughn e Anne Heche, ma sarà una specie di “prequel” ambientato ai giorni nostri.

In questo caso si potrà comprendere qualcosa di più del rapporto tra il giovane Norman Bates, che avrà il volto di Freddie Highmore, protagonista di “Neverland – Un sogno per la vita” e “La fabbrica di cioccolato” e la madre Norma che sarà interpretata da Vera Farmiga (“Up in the air”). I rischi di raccontare una storia così sono numerosi. È un ritratto intimo del giovane Bates e di come durante l’adolescenza il suo complesso rapporto con la madre abbia influenzato la sua fragilità psichica. Norma Bates, dopo la tragica morte del marito, spera di cominciare una nuova esistenza acquistando un motel vicino a una fittizia località costiera. Mentre madre e figlio si adattano alla nuova vita però scoprono che i residenti in paese non sono disposti a condividere i loro segreti. Ma i Bates non demordono e faranno di tutto per sopravvivere e far funzionare il loro motel e continuando, soprattutto, a custodire i loro segreti.

Colpo grosso al Carlton di Cannes, rubati 40 milioni di euro in gioielli

Stasera in diretta Tv: Ti presento i miei e Nord Sud Ovest Est