in

Battere il Parkinson con l’attività fisica

morbo di parkinson

Il Morbo di Parkinson è caratterizzato da una perdita di neuroni dopaminergici, che porta a tremori e difficoltà di movimento e deambulazione.

Karin Wirdefeldt, del Karolinska Institutet (Svezia), e colleghi hanno seguito 43.368 individui arruolati per analizzarne le attività fisiche di tutti i tipi. I ricercatori hanno valutato attività domestiche e esterne, attività professionale, esercizio svolto nel tempo libero, e il totale di attività fisica quotidiana. Tutti i partecipanti erano esenti dalla malattia di Parkinson nell’ottobre 1997, l’inizio del periodo di follow-up.
I partecipanti allo studio sono stati seguiti fino alla data della diagnosi di malattia di Parkinson, la data di morte, la data di emigrazione, o la fine del periodo di follow-up nel dicembre 2010, a seconda di quale evento si è verificato prima. In quel momento sono stati identificati 286 casi di malattia di Parkinson.

L’analisi dei dati ha rivelato che coloro che hanno trascorso più di sei ore alla settimana in attività fisiche di vario genere avevano un rischio inferiore del 43% di sviluppare la malattia di Parkinson, in confronto con i partecipanti che avevano trascorso meno di due ore alla settimana in tali attività.

Gli autori dello studio sostengono che: “I nostri risultati indicano che un livello medio di attività fisica, praticata con regolarità negli anni, riduce il rischio di malattia di Parkinson.”

Integratori antiaging

Written by Monia Trentarossi

36 anni, Amministratore di AntiAging Club, il primo sito dedicato all'AntiAging, in partnership con AMIA, Associazione Italiana Medici AntiAging. Consulenza medica specialistica e vendita online di prodotti Antiaging delle migliori marche.
Vive a Milano, appassionata di viaggi in giro per il mondo, sport (fitness, vela, sci...) cinema e buone letture. Per UrbanPost scrive di Benessere.

incontro Cesena imprenditoria femminile

Imprenditoria femminile e contributi nel 2015: un incontro a Cesena

Michele Buoninconti in carcere

Elena Ceste, ultimi aggiornamenti: killer sconosciuto pagato da uno degli “amici” della chat di Elena?