in ,

Belgio, Radja Nainggolan lascia la Nazionale: “Da oggi solo la Roma”

Il Belgio dovrà fare a meno di Radja Nainggolan: il centrocampista della Roma, 29 anni, ha annunciato il ritiro dalla Nazionale. A far prendere questa decisione sofferta l’ultima uscita del c.t. Martinez che ha deciso di non convocarlo per i prossimi impegni ufficiali. Così, Nainggolan, ai microfoni di Het Nieuwsbad ha annunciato il ritiro: “Lascio perché continuare non ha senso. L’anno scorso ho giocato 53 partite con una delle migliori squadre d’Italia, cioè la Roma. Faccio sempre del mio meglio, vado d’accordo con tutto eppure c’è sempre qualcosa. Lascio il Belgio, ho 29 anni e non mi faranno andare più avanti. Sono stato costretto a lasciare. Da oggi ci sarà soltanto la Roma”.

>>> Tutto sul mondo del calcio con UrbanPost <<<

Come spiega Nainggolan, il tecnico Martinez lo ha: “Chiamato alle 11, un’ora prima dell’annuncio delle convocazioni. Mi ha detto che durante gli altri match di qualificazioni non gli ero parso abbastanza concentrato per il Belgio. Stavo per esplodere dopo quella frase”. Il motivo dell’esclusione sembra essere il ritardo di Nainggolan nella riunione prima del match contro l’Estonia: “Non mi ha detto nulla a riguardo ma parliamo di un minuto. Ho aspettato l’ascensore 37 secondi e sono arrivati tardi, ma è successo anche ad altri”.

Una situazione che ha fatto perdere le staffe a Radja Nainggolan, il belga ha evidenziato come: “Sì, smetto perché tutto questo non ha senso. Convoca Tielemans che sta spesso in panchina con il Monaco e gioca molto poco. Diceva che i Diavoli Rossi devono giocare nei migliori campionati poi vedi che Witsel gioca in Cina ma non importa perché lo convoca uguale. Per me va bene, ma siamo sicuro che io debba migliorare la mia qualità di gioco?”

 

antonio tizzani serial killer

Seriate, Gianna Del Gaudio assassinata un anno fa: parla il marito indagato

roma esplosione palazzina

Prato, Tignamica: due morti nell’incendio di una palazzina