in ,

Belgio: stupratore seriale si pente e chiede eutanasia, Bruxelles lo accontenta

Van De Bleeken, assassino e stupratore seriale belga, oggi ha 52 anni, metà dei quali trascorsi in carcere. Una biografia, la sua, segnata solo dal dolore. Subito e arrecato ad altri. Un’infanzia trascorsa in un istituto per malattie mentali, e poi una serie di stupri a danno di alcune donne, in un quartiere a luci rosse di Anversa, circa 30 anni fa. Una delle sue vittime rimase addirittura uccisa dalla sua aggressione.eutanasia per stupratore belga

Van De Bleeken nel 2010, mostrando pentimento per i crimini commessi, chiese di poter morire. Nel centro psichiatrico di Merksplas, nelle Fiandre, dove è accolto, in quanto affetto da turbe psichiche che lo hanno portato più volte a tentare il suicidio, lo stupratore ha atteso a lungo di essere sottoposto ad eutanasia, ma invano.

La Commissione federale per l’eutanasia, infatti, in un primo momento gli ha negato siffatta possibilità. L’uomo allora si è appellato al ministero della Giustizia, chiedendo di poter essere trasferito nei Paesi Bassi. Ieri 15 settembre è arrivato il via libera da lui tanto atteso: presto sarà sottoposto ad eutanasia. Chiesta e voluta con folle lucidità.

Montalbano location

Il Commissario Montalbano rischia di trasferirsi ad Otranto: Ragusa si tassa per non farlo andar via

adriana corteggiatrice di jonas berami

Uomini e donne gossip, Adriana Peluso già fidanzata con un noto rapper?