in ,

Benzina supera i 2 Euro al litro: è record

La folle corsa senza controllo dei prezzi della benzina, continua. Dopo la revoca della sospensione dello sciopero dei benzinai sulla rete autostradale, arrivano i rincari. Ennesima batosta agli automobilisti che di notte fanno gli incubi; oltre i 2 Euro al litro per la super senza piombo. A dare la conferma è il Sole 24 ore: in alcune regioni d’Italia come il Piemonte, il Trentino Alto Adige e l’Emilia Romagna, la verde ha superato ed oltrepassato la soglia impensabile dei due euro a litro.

Una soglia “psicologica” che sembra essere ancora lontana per gran parte della penisola. Secondo il Quotidiano Energia, la media nazionale è ancora molto lontana dai due euro a litro, toccando quota 1,839. La media si abbassa ulteriormente nei distributori no logo, per la verità molto rari: 1,72 euro a litro

benzina

Oltre al prezzo del petrolio, che sembra non avere freni: il WTI Crude Oil ha raggiunto i 106,61 dollari al barilem mentre il Brent è arrivato a 108,61 dollari al barile (+0,12%). Si aggiunge anche il problema delle “accise”. Le tasse divorano i ricavi, e di conseguenza i prezzi aumentano. 1,030 euro al litro di tasse (tra IVA e accise) con un incidenza sul prezzo finale del 59,1%.

Nella mattinata di oggi, i deputati del Movimento 5 Stelle hanno chiesto al governo un taglio delle accise:”Chiediamo di togliere come copertura di alcune misure, l’aumento delle accise sulla benzina che dovrebbe scattare dal 2014 e dovrebbe fruttare 75 milioni di euro”. Si tratta di un ulteriore aggravio che pesa come un macigno sulle spalle di cittadini e imprese”.

amici 2013

Amici 12, Greta Manuzi: “Emma è Emma e io sono Greta”

classifica fimi

Moreno Donadoni: nessuno riesce a rubargli il primato nella classifica Fimi