in ,

Beppe Fiorello: Catania, dalla città siciliana alla grande carriera di attore

Giuseppe Fiorello nasce a Catania il 12 marzo 1969, in arte conosciuto con il nome di Beppe Fiorello è fratello dello showman Rosario Fiorello e della scrittrice Catena Fiorello. In una famiglia così vocata verso l’arte, Beppe inizia la sua carriera seguendo le orme del fratello maggiore. Inizialmente il noto attore siciliano lavora come tecnico nei villaggi turistici, nel 1984 viene assunto a Radio Deejay con lo pseudonimo di Fiorellino e lavora accanto a Marco Baldini, Luca Laurenti e Amadeus. Nel frattempo Rosario lascia la conduzione della seguitissima trasmissione Karaoke e Beppe va a sostituire il fratello, con accanto Antonellla Elia, ma senza accogliere lo stesso successo di pubblico e di entusiasmo del fratello.

A questo punto della sua carriera Beppe Fiorello decide di provare il mestiere di attore e inizia nel 1998 partecipando al cast della fiction televisiva Ultimo accanto a Raul Bova, Ricky Memphis, Giorgio Tirabassi. Il 1998 consacra Beppe Fiorello anche al cinema nel film L’ultimo Capodanno, diretto da Marco Risi, e accanto a Monica Bellucci, Marco Giallini, Claudio Santamaria, Tirabassi e Menphis. Beppe Fiorello comincia a essere amato dal pubblico e lui riuscirà a ottenere ancora un ruolo secondario nella fiction Il Morso del Serpente con Stefania Sandrelli nel 1999. Ancora nel 1999 sotto la direzione di Anthony Minghella sarà nel film Il talento di Mr. Ripley a fianco di grandi attori stranieri come Matt Damon, Gwyneth Paltrow, Jude Law, Cate Blanchett e gli italiani Sergio Rubini, suo fratello Fiorello, Stefania Rocca.

Nel 2002 Beppe Fiorello lavora nella fiction La guerra è finita con Alessandro Gassman, Barbora Bobulova, fino al 2003 quando raggiunge il grande successo grazie al ruolo di Salvo D’Acquisto nella miniserie omonima. L’attività artistica di Beppe Fiorello così si intensifica e così partecipa da protagonista, come Il cuore nel pozzo (2005), L’uomo sbagliato (2005), Il grande Torino (2005), Il bambino sull’acqua (2005), Joe Petrosino (2006), Troppi equivoci (2006) per la serie Crimini, Giuseppe Moscati (2007), La vita rubata (2008) e la mininserie Il bambino della domenica nel 2008. Al cinema ci ritorna nel 2008 con il film Baaria (2008), diretto da Giuseppe Tornatore e nel 2010 con I baci mai dati della regista Roberta Torre, Terraferma di Emanuele Crialese (candidato agli Oscar 2012 come miglior film straniero) e nel 2011 con Sarò sempre tuo padre diretto da Ludovico Gasparini. Fiorello veste anche i panni del magistrato ucciso dalla Mafia, Paolo Borsellino nel film “Era d’estate”, mentre nella fiction della Rai “I fantasmi di Portopalo è il pescatore Saro Ferro. Infine in occasione dei 150 anni dell’Unita d’Italia insieme al fratello Rosario Fiorello produce un cortometraggio. Beppe Fiorello nel corso sua carriera riceve solo due riconoscimenti: nel 2009 per Nastri d’Argento della SNGCI conquista la nomination come Migliore attore non protagonista grazie al film Galantuomini e vince il Premio Speciale del Roma Fiction Fest nel 2008.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Festival dell'Oriente date e orari a Roma

Festival dell’Oriente Torino 2017: date, orari, biglietti e novità, tra bazar e profumi di terre lontane

Diretta Pescara-Fiorentina dove vedere in tv streaming gratis

Dove vedere Pescara – Udinese Rojadirecta, diretta tv e streaming: le info sul match