in ,

Bergamo, marijuana nascosta nelle piante di mais: è allarme tra gli agricoltori

Nelle campagne bergamasche si sta verificando un fenomeno allarmante, lo riferisce L’Eco di Bergamo: ignoti riescono ad introdursi nascostamente nei campi coltivati a granoturco, “sostituendo” alcune piante di mais con piante di marijuana, ricavando così delle piantagioni abusive di cannabis all’interno di quelle regolari. Il tutto, ovviamente, all’insaputa dei proprietari agricoli bergamaschi, ignari di ciò che accade dentro le proprietà agricole.

L’ultimo ritrovamento risale a venerdì mattina, 8 agosto, quando i carabinieri di Treviglio, sorvolando la zona di Madone grazie all’apporto dell’elicottero del nucleo dell’Arma di Orio al Serio, mentre svolgevano un altro genere di servizio in concertazione con i militari della compagnia di terra, si sono imbattuti nei terreni coltivati a mais che celavano piante di marijuana. Piantine sospette, ben mimetizzate con quelle di granoturco, e difficilmente riconoscibili, se viste da terra, ad altezza d’uomo. L’ultima trovata dei pusher nostrani inizia a preoccupare i contadini della zona.

Tragedia sulla Statale Amalfitana: due morti e due feriti

dieta memoria alimentazione

Dieta per la memoria: consigli utili