in

Berlinale 2014: bagno di folla per “Monuments Men” (Video)

Un altro gruppo di numerosi attori, a distanza di due giorni della presentazione in apertura della Berlinale 2014 di “The Grand Budapest Hotel”, ha sfilato oggi in passerella agli ordini di un attento ed ironico George Clooney che ha presentato il suo nuovo film da regista, attore, sceneggiatore e produttore, dal titolo Monuments Men”. Crystal Awards Ceremony: Matt Damon

Ancora una storia che rimanda alla Seconda Guerra Mondiale quella presentata da Clooney che racconta di un gruppo di storici dell’arte, architetti ed esperti non più giovanissimi che negli ultimi mesi della guerra cercarono di recuperare migliaia di opere d’arte trafugate e saccheggiate dai nazisti. L’attore e regista ha detto che i film storici sono quelli che più gli interessano e per quanto riguarda “Monuments Men” è stato attratto dal libro che Grant Heslov ha proposto alla sua attenzione. La vicenda era coinvolgente e sembrava che la gente non la conoscesse e che valesse quindi la pena di raccontarla. Non volevano fare un film patriottico ma volevano porre l’attenzione su una cosa mai fatta durante una guerra: quella di vincitori che non depredavano ma piuttosto ritrovavano delle opere d’arte e questa è la ragione per cui l’hanno fatto.

In questi ultimi tempi si è parlato molto del recupero di numerose opere d’arte rubate durante la Seconda Guerra Mondiale, dopo il ritrovamento di Monaco. Che sia successo tutto questo non può altro che rendere felici tutti ed è sempre positivo poter restituire qualcosa che non ti appartiene.      

 

 

 

 

 

Mario Balotelli

Video – Serie A, Napoli-Milan: la sfida tra Higuain e Balotelli

Matteo-Renzi-a-Cagliari

Matteo Renzi a Cagliari per Pigliaru: “Se vinciamo noi si cambia davvero”