in

Berlinale 2014: la T-shirt di Lars Von Trier e LaBeouf di cattivo umore (Video)

L’arrivo a Berlino di Lars Von Trier è stato molto gradito così come la sua versione integrale di  Nymphomaniac”. Ad accompagnare il film c’era lo stesso regista danese che al photocall aveva, sotto la giacca, una maglietta nera con il logo del Festival di Cannes e la scritta: “Persona non gradita”. Tre anni fa il regista aveva presentato “Melancholia” al Festival francese dove era stato dichiarato appunto persona non proprio gradita per delle battutacce, del tutto inopportune, su Hitler. Transformers 2, Megan Fox & Shia Labeouf

Il film del regista, che ha un cast stellare, non ha ancora un distributore italiano e in attesa della programmazione il regista mette online delle piccole clip che chiama “appetizer.” Von Trier, da quel momento, è in silenzio stampa e all’incontro con i giornalisti a Berlino hanno partecipato: la giovane Stacy Martin, Stellan Skasgard, attore feticcio di Von Trier, Christian Slater e Uma Thurman, tutti molto bravi.

Un siparietto fuori programma è stata la conferenza stampa dell’attore Shia LaBeouf, di umore nero, con giubbotto e berretto con visiera che ha continuato a masticare del chewingum e mentre la collega Stacy Martin rispondeva le domande, LeBeouf si è alzato e ha abbandonato la press conference, citando lo storico j’accuse alla stampa dell’ex campione di calcio Eric Cantona (quando è stato espulso dal Crystal Palace per aver colpito il difensore avversario).

 

 

http://youtu.be/pkxSmLo1DDs

Seguici sul nostro canale Telegram

Domenica Live esclusivo, parla Raffaella Fico dopo il tweet di Balotelli

referendum vince il sì

Svizzera, al referendum vince il sì contro l’immigrazione: a rischio i frontalieri ?