in ,

Berlino, Amburgo: bannata Uber, l’app usata per mettersi in contatto diretto con l’autista

Berlino e Amburgo hanno posto un nuovo stop in Europa per Uber, l’applicazione che consente all’utente, attraverso un meccanismo peer-to-peer, di raggiungere il luogo desiderato mettendosi d’accordo direttamente con l’autista del mezzo. Uber è stata bannata, perché? La sicurezza ai clienti è scarsa. I tassisti, poi, la vedono come una minaccia reale per il loro lavoro.

Uber a Berlino opera ormai da 6 mesi, ma la capitale tedesca ha deciso di metterle uno stop. La scarsa sicurezza garantita ai clienti è la fonte primaria del fermo all’app. Le autorità berlinesi hanno dichiarato che i passeggeri che usufruiscono del servizio non possono essere coperti da assicurazione, perché non si tratta di un taxi e quindi i mezzi di Uber non possono circolare.

ferragosto assistenza anziani

Ferragosto, anziani: assistenza assicurata a Milano

riccardo muti trionfo salisburgo

Nuovo trionfo per Riccardo Muti al Festival di Salisburgo