in ,

Berlino, polizia uccide terrorista islamico: “Voleva accoltellare agente”

La polizia tedesca ha ucciso a colpi di arma da fuoco un terrorista islamico di origini irachene, sorpreso nell’atto di aggredire a coltellate un’agente. Si tratta del 41enne Rafik Y., come riferito da Bild onlinemembro di al-Qaeda già condannato a 8 anni di reclusione nel 2008 per aver preso parte alla pianificazione di un attentato (fallito) ai danni dell’allora presidente iracheno, Allawi.

“La persona uccisa era un cittadino iracheno a noi noto, condannato per appartenenza a un gruppo terroristico straniero a 8 otto anni di prigione nel 2008” – ha confermato in conferenza stampa il Procuratore capo, Dirk Feuerberg – “L’uomo era stato rilasciato nel 2013”.

L’episodio si è verificato stamani a Berlino dopo le 10, quando sono arrivate molteplici richieste di aiuto alla Polizia da parte di cittadini terrorizzati da un “pazzo armato di coltello” che li minacciava in strada. All’arrivo delle forze dell’ordine, l’uomo si è avventato contro un’agente nel tentativo di accoltellarla ed è a quel punto che la polizia ha aperto il fuoco, uccidendolo. La poliziotta ferita è stata operata d’urgenza ed ora è fuori pericolo. L’aggressore è morto durante il trasporto in ospedale.

valeria cappellotto morte

Ciclismo, morta Valeria Cappellotto

Weekend romantico a ottobre: 5 offerte low cost, dall'agriturismo alle terme

Weekend romantico a ottobre: 5 offerte low cost, dall’agriturismo alle terme