in ,

Berlusconi condannato, i suoi sostenitori non capiscono la sentenza ed esultano (VIDEO)

Per l’esercito di Silvio Berlusconi, nonché i suoi sostenitori di sempre, è stato un lungo pomeriggio di attesa prima della lettura della sentenza Mediaset sull’ex premier. Attesa che sembra aver offuscato per un attimo le loro idee. Appostati da ore dinanzi a Palazzo Grazioli, i militanti legati al Cavaliere hanno infatti frainteso la sentenza, esultando festosi alla lettura della condanna del Berlusca. Una figuraccia che, manco a dirlo, è stata subito filmata e messa in circolo sulla rete.

RAVAGLI - PROCESSO RUBY: BERLUSCONI COLPEVOLE, CONDANNATO A 7 ANNI

Smartphone e bandiere alla mano, i sostenitori di Berlusconi hanno aspettato fino alle ore 20 finché una supporter ha annunciato la sentenza della Cassazione, dettatale via cellulare. Sono bastate poche parole, e più precisamente la parola “annullamento”, per scatenare la gioia dei fans del Cavaliere. Soltanto qualche minuto dopo i supporters hanno realizzato che l’annullamento stabilito dalla Corte era riferito esclusivamente alla pena accessoria sull’interdizione dell’ex premier dai pubblici uffici per 5 anni.

L’assoluzione tanto sperata non è così arrivata e i festeggiamenti dell’esercito di Berlusconi si sono trasformati in un vero “epic fail”, un colossale fallimento di grande successo sul web. Un triste finale, ancor più per il popolo italiano dinanzi alla conferma di una sporca politica. Rimane confermata infatti la condanna per frode fiscale a carico di Silvio Berlusconi, condanna a quattro anni di reclusione, tre dei quali coperti da indulto e un anno residuo da scontare ai domiciliari.
http://youtu.be/wjvzY9AFAz0

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

Pensionati: 7,4 milioni percepiscono meno di mille euro, a nord le disuguaglianze più accentuate

Donne in menopausa: lavorare le rende più sane