in ,

Berlusconi interdetto per due anni, “così giusto per ricordarlo”

Alla fine è arrivata anche la pena accessoria che interdice Silvio Berlusconi per due anni. Questa la decisione dei giudici della terza sezione della Corte d’Appello di Milano. Ghedini presente in aula al contrario dell’avvocato Coppi, ha naturalmente annunciato che ricorreranno in Cassazione, non prima del deposito delle motivazioni che avverrà entro 15 giorni. La pena accessoria arriva dopo la condanna a 4 anni del 1 agosto scorso, sempre per la questione dei diritti televisivi.

berlusconi ghedini

Ghedini ribadisce ai giudici che c’è una “sovrapposizione di norma” e che secondo lui non si può essere condannati due volte alla stessa pena accessoria. Sempre stamattina gli avvocati di Berlusconi, Ghedini e Roberto Borgogno che sostituisce Coppi,  hanno depositato i documenti dell’avvenuto “saldo” di Mediaset all’agenzia delle entrate.

La richiesta della difesa era di limitare l’interdizione a 1 anno, invece è stata accolta dai giudici la richiesta dell’avvocato generale Laura Bertolè Viale. Ai giornalisti presenti in aula è stato richiesto un ritorno all’antico. Niente telecamere e altri mezzi di registrazione, solo penna e taccuino. In un aula dove si discute di diritti televisivi e in cui l’imputato è il re della televisione e dello spettacolo italiano.

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Italo nuova tratta adriatica 2013

Italo, il treno ad alta velocità ora corre anche lungo la linea Adriatica

Mara Carfagna e Alessandro Ruben

Flash su Mara Carfagna: paparazzata con il suo nuovo amore Alessandro Ruben