in ,

Biblioterapia 2013, letture ad alta voce a Rimini

Dallo scorso 5 ottobre è possibile iscriversi all’edizione 2013 di “Biblioterapia. Come curarsi (o ammalarsi) coi libri”, a cura della Biblioteca Gambalunga di Rimini, con il contributo della Provincia di Rimini e il patrocinio dell’IBC.

“La meraviglia. Che passione!” è il tema del ciclo di conversazioni e letture ad alta voce che sarà esplorato attraverso il pensiero e le parole ora di filosofi, ora di teologi, ora di poeti.

Di seguito, solo alcuni degli appuntamenti che compongono il ricco cartellone della rassegna. Ad aprire sarà il filosofo Umberto Curi, il 19 ottobre, con “La passione del pensare. Il pathos come origine della filosofia”, mentre il secondo appuntamento biblioterapico sarà affidato a uno dei maggiori psichiatri italiani, Eugenio Borgna, che il 26 ottobre ci inviterà ad “Ascoltare l’infinito che è in noi”, in quei labirinti della mente dove si originano le psicosi e il mistero della creazione artistica. Al teologo Vito Mancuso, il 9 novembre, sarà affidata la lettura di quell’ambivalente “Meraviglia o dolore” che è il nostro troppo umano sentimento del mondo. Ancora reading con musiche dal vivo – come quello a cura di Lorella Barlaam il 30 novembre – e conferenze-spettacolo dedicati all’esplorazione di linguaggi capaci di destare meraviglia, come quello di Federico Fellini, a cura di Loris Pellegrini (21 dicembre).

Le iscrizioni sono aperte fino a sabato 19 ottobre, presso la Biblioteca civica Gambalunga, via Gambalunga 27, Rimini (orario di apertura: da lunedì a venerdì: 8-19; sabato: 8-13).

Il costo d’ingresso alla singole conversazioni è di 5 euro (10 euro per la conferenza-spettacolo “Le Lingue di Federico”). È possibile iscriversi a tutti gli appuntamenti versando una cifra complessiva di 25 euro.

Per maggiori informazioni: tel. 0541.704486; fax 0541.704480; e-mail: gambalunghiana@comune.rimini.it

Seguici sul nostro canale Telegram

Scarlett Johansson

Scarlett Johansson sulla copertina di Esquire, appare in tutto il suo fascino fascino

disability live

Trattamento della sclerosi con staminali: primi traguardi italiani