in

Bidella trovata morta in casa in un lago di sangue, è giallo

Bidella trovata morta in casa in un lago di sangue, è giallo sulla morte di Donatella Campagnaro, 53enne nubile e di famiglia benestante, residente a Campodarsego. Ieri mattina non si è presentata al lavoro senza preavviso. Insospettiti i colleghi di lavoro hanno informato i familiari dopo essersi recati nella sua casa per controllare se le fosse successo qualcosa, ma senza ottenre risposta né al citofono né al cellulare. L’hanno trovata senza vita. Il suo corpo esanime era riverso sul pavimento in una pozza di sangue.

Carabinieri e Scientifica giunti subito sul posto all’inizio pensavano potesse trattarsi di un delitto, una tentativo di rapina culminato nel sangue, ma sulle porte e sulle finestre della villa non sono stati trovati segni di effrazione. In serata il medico legale ha invece ipotizzato che la donna sia caduta in casa ed abbia battuto violentemente la testa. Forse questa la causa del decesso, tuttavia sarà l’esame autoptico a stabilirlo con certezza.

Bari cadavere

Donatella Campagnaro lavorava nel locale Istituto comprensivo e conduceva una vita molto riservata e solitaria. Viveva da sola nella casa in cui è morta e non socializzava tanto con i vicini. Non apriva mai la porta a sconosciuti e le uniche persone che avevano libero accesso alla sua abitazione erano le due sorelle e i giardinieri. E’ stato il dirigente scolastico della scuola elementare della frazione di Fiumicello, dove lei prestava servizio, a recarsi nell’abitazione ma, visto che nessuno apriva ala porta, ha chiesto l’intervento dei carabinieri. Per entrare nell’abitazione i militari hanno dovuto scavalcare la recinzione della villa. All’interno la donna senza vita, tracce ematiche di sangue accanto al corpo e appena all’esterno dell’abitazione, vicino al muro di casa.

Potrebbe interessarti anche: Trovata morta la donna scomparsa a San Cataldo: aveva un coltello piantato nel petto

Fiction ottobre 2018: calendario uscita Rai e Mediaset, tutte le date utili

Jessica scomparsa a Favara: giallo delle telecamere, parla avvocato famiglia