in

Bimba di due anni fa cadere le briciole per terra: la madre furiosa la soffoca con un pezzo di pane

Una storia choc arriva dalla Russia, un dramma familiare che purtroppo ha per vittima una bambina. Svetlana Mirzoeva, giovane madre, è stata accusata di omicidio. La 28enne avrebbe soffocato la figlia di appena due anni con un grosso pezzo di pane: a scatenare la furia della donna alcune briciole per terra fatte cadere dalla piccola. La tragedia è avvenuta nella casa di famiglia nella città di Omsk, cittadina situata nella parte sud-occidentale della Siberia e capoluogo della regione omonima.

leggi anche l’articolo —> Genitori muoiono per overdose, bimba di sei mesi resta tre giorni accanto ai loro corpi

Bimba di due anni sporca per terra con le briciole: la madre la soffoca con un pezzo di pane

Secondo quanto riportato da “Leggo”, che ha ripreso “Metro”, tabloid britannico che ha reso nota per primo la notizia, sembra che la bimba avesse fatto cadere delle briciole mentre mangiava camminando per la casa. A quel punto la madre, adirata per l’accaduto, avrebbe deciso di dare alla figlia una punizione esemplare: Svetlana avrebbe afferrato con forza la bimba e le avrebbe messo in gola il pane. Con violenza, la donna avrebbe inveito con la figlia, ignorando l’agonia della piccola che si è spenta nel giro di pochi minuti. Sempre secondo quanto riferito da “Metro” in seguito la giovane madre avrebbe convinto il compagno a occultare il corpo della figlia. Il cadavere della bimba è stata avvolto in un panno, un asciugamano blu, messo in una borsa sportiva e poi gettato in strada come fosse spazzatura. Davvero incredibile e abominevole ancora solo scriverne.

Caso assurdo dalla Russia, bimba uccisa dalla madre: tutto per colpa di qualche briciola di pane

Per fortuna i vicini si sono resi conto nel giro di poco della scomparsa della bambina, così si sono fatti coraggio e hanno fatto presente le proprie preoccupazioni alla polizia. Da quella denuncia sono scattate le indagini che hanno portato all’arresto della giovane madre, la quale interrogata dagli inquirenti ha confessato quanto successo. Svetlana Mirzoeva si sarebbe fermata soltanto quando le braccia della piccola sono cadute con un abbandono più forte del sonno lungo il fianco. «Ha smesso di respirare e ho provato a tirar fuori il pane dalla bocca. Poi ho capito che era già morta!», ha detto alla polizia. Colpo di scena finale? Il compagno di lei è morto dieci giorni dopo la scomparsa della figlia, ucciso da un’intossicazione da alcol. Il bimbo di tre anni, fratello della vittima, che si dice abbia assistito all’omicidio, è stato condotto in un orfanotrofio. Svetlana Mirzoeva è stata accusata di omicidio cinque giorni fa e ora è agli arresti. Secondo la polizia l’omicidio sarebbe avvenuto circa un mese fa.

leggi anche l’articolo —>  Abusata a 11 anni dalla madre e dal patrigno, va a vivere col padre naturale e lui la violenta

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Forza Italia primarie, Toti: «In bocca al lupo a Maria Stella Gelmini, anche se mi ha sempre additato come sabotatore»

luca argentero cristina marino

Luca Argentero e Cristina Marino matrimonio: si sposano davvero?