in ,

Bimba morta dimenticata in auto, a marzo post su Facebook della madre: indiretta richiesta di aiuto?

Arezzo, bimba morta dimenticata in auto: la madre dice di avere avuto un black out, di essere stata convinta, per tutta la mattinata di ieri, di aver portato la bimba all’asilo nido prima di recarsi in Comune a Castelfranco di Sopra , dove fa la segretaria.

Invece la piccola di un anno e mezzo era chiusa in auto, sul seggiolone, sotto il sole per 6 ore. Morta per arresto cardiaco e rinvenuta cadavere solo nel primo pomeriggio, quando Ilaria, questo il nome della donna, si è recata in auto dopo essere uscita dall’ufficio. Una immane tragedia forse figlia dello stress, delle troppe cose da fare di una donna divisa tra gli impegni di casa, famiglia e lavoro. Un vuoto di memoria, amnesia momentanea, che l’ha resa convinta che la sua piccolina ieri mattina fosse, come sempre, all’asilo.

Arezzo, dimenticata per 6 ore in auto dalla madre: morta bimba di un anno e mezzo

L’amara realtà è, come sappiamo, un’altra. Ed ora che si stanno ricostruendo i fatti che hanno portato a questa tragedia, emerge un post da lei pubblicato su Facebook a marzo scorso. Un articolo sulle donne ‘factotum’, forse implicita richiesta di aiuto, indiretta ammissione di non farcela più a reggere quello stress: “Maternità e lavoro perché le donne non ce la fanno più”. La donna è stata sentita nell’immediatezza dei fatti anche dai carabinieri. Chi la conosce la definisce madre e lavoratrice premurosa e attenta.

Avanti un altro pure di sera: Maria De Filippi e Fabrizio Frizzi ospiti di una puntata speciale

virginia raffaele rai 2

Replica Facciamo che ero io, Virginia Raffaele su Rai 2: ecco dove vedere il video integrale