in ,

Bimba scomparsa in Francia, 34enne arrestato ammette: “È salita nella mia auto”

Bimba scomparsa in Francia ultime news: l’uomo arrestato ieri con l’accusa di avere sequestrato Maelys De Araujo – la bambina di 9 anni sparita nel nulla la notte del 27 agosto scorso, mentre con la famiglia partecipava a un banchetto di nozze a Pont-de-Beauvoisin, nel dipartimento dell’Isere, nell’est della Francia – ieri sotto interrogatorio ha fatto le prime ammissioni.

“Sì, la bambina è salita sulla mia auto” – ha detto il 34enne, tra gli invitati alla festa e amico del padre della bambina scomparsa – “contro di me un insieme di fattori sfortunati. Ma sono innocente: la bambina è salita sulla mia auto con un amichetto, per vedere il mio cane”. Alcuni testimoni lo avrebbero visto parlare con la piccola, poi sparire dalla festa negli stessi attimi in cui si perdevano le tracce di Maelys. L’uomo tuttavia continua a negare ogni coinvolgimento nella vicenda, dice di non aver fatto del male alla bambina, ma la Procura non ha creduto alla sua versione ed ha formulato nei suoi confronti l’accusa di sequestro di persona minore di 15 anni.

>>> TUTTO SUL CASO DELLA SCOMPARSA DELLA PICCOLA MAELYS, LEGGI <<<

A determinare l’arresto del 34enne la traccia di Dna di Maelys rinvenuta nella sua auto; auto che l’uomo il giorno dopo la festa di matrimonio ha fatto lavare spiegando di volerla vendere. Un comportamento sospetto ed altamente compromettente, questo, per degli inquirenti, che su di lui hanno concentrato dalla prima ora tutti i sospetti.

Ma che fine ha fatto la piccola Maelys? Le ricerche a tappeto continuano senza sosta, sono state interrogate circa 250 persone, tra cui tutti gli invitati alle nozze. Gli inquirenti stanno in queste ore prendendo visione di tutti i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona, nella speranza che possa emergere qualche elemento utile alle indagini.

scossa magnitudo 3.7 nel Reggino

Terremoto oggi nell’Aquilano: scossa magnitudo 3.9 a Campotosto

Come scegliere un copywriter