in ,

Bimba scomparsa in Francia, svolta nelle indagini: arrestato un invitato alle nozze, è accusato del sequestro

Bimba scomparsa in Francia, svolta nelle indagini: uno dei due 34enni fermati e poi rilasciati nei giorni scorsi sarebbe stato arrestato nelle scorse ore. Si tratta del primo sospettato fermato giovedì, tra gli invitati alla festa di matrimonio a Pont-de-Beauvoisin, nel dipartimento dell’Isere, nell’est della Francia, dalla quale è scomparsa, ormai otto giorni fa, la piccola Maelys de Araujo.

L’uomo è amico dello sposo, con piccoli precedenti penali, interrogato nell’immediatezza della scomparsa della piccola su segnalazione dei suoi genitori, insospettiti dal suo comportamento. Il 34enne era stato sentito a sommarie informazioni il 31 agosto scorso, nella sua casa di Domessin, nella Savoia; diverse le incongruenze emerse dalle sue dichiarazioni.

>>> TUTTO SUL CASO DELLA SCOMPARSA DELLA PICCOLA MAELYS, LEGGI <<<

Ora la procura di Grenoble rende noto che l’individuo è stato arrestato alla luce di indizi compromettenti che sarebbero emersi dai primi accertamenti (ancora incorso) sulla sua vettura. Il sospetto e che sull’auto vi siano tracce di Dna della bambina. L’uomo inoltre il giorno dopo la festa di nozze avrebbe fatto lavare la sua auto spiegando di volerla vendere.

Secondo le prime indiscrezioni emerse, il 34enne sarebbe accusato di “sequestro di persona minore di 15 anni” in seguito dei “risultati della polizia scientifica”, come la stessa Procura ha precisato. I sospetti si erano da subito concentrati su di lui in quanto era stato visto nei pressi dell’area in cui stava giocando la bambina; testimoni lo avrebbero visto parlare con lei per poi sparire negli istanti in cui si perdevano le tracce di Maelys.

 

scientifica omicidio

Cosenza, trovato il cadavere di un uomo nel bagagliaio di un’auto: ha il volto sfigurato

Camera Café 2017 cast e data inizio: tutte le novità della sketch-com con Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu