in ,

Bimba trovata morta in piscina, esito autopsia: “Violentata e buttata in acqua ancora viva”

Stuprata, buttata in acqua ancora viva e morta annegata perché non sapeva nuotare. Questa la sconvolgente indiscrezione sulla autopsia eseguita quest’oggi sul corpo della bimba di 9 anni trovata nuda e senza vita nella piscina di un locale per ricevimenti a San Salvatore Telesino, nel Beneventano.

“La bimba è stata violentata ed è morta per asfissia da annegamento. È questo l’esito dell’esame autoptico eseguito nel pomeriggio”, ne ha appena dato conferma l’Ansa e a seguire altre agenzie di stampa. Sul luogo del rinvenimento del cadavere sono al lavoro da ore i Ris, impegnati in rilievi e accertamenti sugli indumenti e le scarpine della vittima, rinvenuti a bordo piscina ma non – contrariamente a quanto si era detto ieri – ripiegati in ordine.

Per il presunto omicidio e stupro un 20enne rumeno, che conosceva la piccola e ha trascorso con lei le sue ultime ore di vita, è stato iscritto come atto dovuto nel registro degli indagati.

ricette pranzo gita

Pranzo al sacco originale: idee di ricette per una gita al top

Benji e Fede Facebook: l’appello disperato ai fan