in

Bimbo di 4 anni spara in faccia alla madre incinta: aveva trovato la pistola sotto il materasso

Una storia drammatica arriva da Washington negli Stati Uniti. Una donna di 27 anni incinta di otto mesi è stata trasportata d’urgenza in ospedale colpita da un’arma da fuoco. A ridurla in fin di vita il figlio di appena quattro anni, che ha trovato la pistola sotto il materasso in camera da letto. Un tragedia, una vicenda che forse poteva essere evitata.

Bimbo di 4 anni spara alla madre incinta di otto mesi

Secondo quanto riportato da The Guardian il bimbo avrebbe trovato sotto al materasso una pistola carica e senza sicurezza, poi si sarebbe recato in soggiorno, dove c’erano i genitori distesi sul letto a guardare la televisione. All’improvviso il piccolo avrebbe puntata l’arma contro la madre e l’avrebbe colpita in pieno viso. Il bambino avrebbe sparato contro la donna senza rendersi conto della gravità della situazione, pensando forse che si trattasse di una pistola giocattolo. A lasciare l’arma sotto il materasso il padre del bimbo, che preoccupato per gli ultimi episodi di violenza nel quartiere dove vive la famiglia, aveva pensato di tenerla a portata di mano in caso di rapina. Una scelta sbagliata che avrebbe potuto avere delle conseguenze ben più gravi. Fortunatamente, infatti, la 27enne, dopo il colpo ricevuto, è stata trasportata all’Harbourview Medical Center in gravi condizioni, poi a seguito di complicazioni è stata trasferita in un’altra struttura ospedaliera. Qui ora la situazione pare essersi stabilizzata.

Il piccolo aveva trovato l’arma sotto il materasso

Tempestivi sono stati i soccorsi, sarebbe bastato qualche minuto in più perché quest’incidente avesse risvolti ancora più drammatici. I problemi tuttavia non sono finiti: l’arma, secondo il resoconto della polizia, non era regolarmente registrata. Che il giovane l’abbia rubato? Soltanto le indagini potranno ricostruire quanto accaduto e capire a chi appartenga l’arma. Intanto gli agenti hanno aperto un’inchiesta e lo sceriffo, che si è occupato del caso, ha lanciato un appello rivolto a tutti coloro che hanno in casa una pistola: «I bambini vedono le pistole come dei giocattoli, chiedo a chiunque ne possegga una di tenerla in casa con la sicura in modo tale da non essere usate in modo accidentale!». Per il padre del bambino la posizione è abbastanza scomoda: una nuova misura in vigore, nello stato di Washington, potrebbe perseguire penalmente l’uomo per non aver conservato l’arma in un posto sicuro.

leggi anche l’articolo —-> Partorisce due gemelli, poi li uccide: i corpi ritrovati in un orso di peluche e in un cesto per la biancheria

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Anna Tatangelo a Sanremo 2019: vita privata, carriera, canzone in gara

“La Compagnia del Cigno”, le anticipazioni della sesta puntata in onda stasera 4 febbraio su Raiuno