in ,

Bimbo morto in un canale a Maccarese: c’è un 30enne implicato nella vicenda? Nuove indiscrezioni

Ci sono nuove indiscrezioni sulle indagini relative alla misteriosa morte del bimbo di 11 anni trovato senza vita dopo essere caduto in un canale a Maccarese, vicino a Fiumicino. Dopo la conferma dall’autopsia che avrebbe escluso la morte per annegamento, e il terribile sospetto che il decesso del piccolo non sia avvenuto accidentalmente, di ora in ora si sta facendo sempre più concreta la possibilità che una persona, un uomo adulto, si trovasse con lui al momento dell’accaduto.

Il Messaggero scrive infatti che ci sarebbe un sospettato nell’inchiesta: l’individuo che un testimone avrebbe visto in sua compagnia sarebbe in realtà “un giovane che abita nello stesso comprensorio dove si trova la casa dei nonni del bimbo”, e dove il piccolo il giorno in cui è morto aveva pranzato.

L’uomo in questione sarebbe stato dipinto “asociale” da chi lo conosce; un ragazzo di trent’anni già identificato al commissariato di Fiumicino. Durante i sopralluoghi vicino al canale, nei giorni scorsi gli inquirenti avevano isolato una impronta di scarpa appartenente ad un adulto: non è escluso, quindi, che sia stato proprio il giovane sospettato a lasciarla lì durante il suo passaggio.

“Quel pomeriggio, era sulla sponda per portare a spasso il suo cane e parlava con Alessandro”, hanno raccontato alcuni testimoni inquilini del suo palazzo, “È un tipo strano e molto riservato”. Al vaglio delle forze dell’ordine il tempo intercorso tra la caduta nel canale del bambino e l’incontro con il ragazzo sospettato.

Cinema a 2 euro ottobre, ecco quando e cosa vedere con il Cinema2Day

fai marathon, giornata fai autunno

FAIMarathon 2016, il 16 Ottobre è la Giornata FAI d’autunno: ecco i luoghi da scoprire