in

Bimbo vegano di Milano, salvato dalla chirurgia e allontanato dai genitori: a 13 mesi pesava 5 chili

Il bimbo vegano di Milano è diventato oramai un caso: il piccolo, che oltre ad essere sottopeso presentava anche gravi problemi al cuore, è stato salvato dai medici dell’Ospedale di San Donato ed è ora in attesa che il giudice decida per l’affidamento ai nonni o ad una comunità.

Il caso del bambino vegano di Milano, salvato da una segnalazione dei nonni, ha fatto il giro delle testate giornalistiche di tutto il Paese: a 13 mesi, il bimbo pesa poco più di 5 chilogrammi ed è lungo solamente 67, 5 centimetri ma il suo quadro clinico era aggravato da un grave problema cardiaco che sarebbe dovuto essere stato risolto chirurgicamente già molto tempo fa. “La crescita ponderale del bambino è inferiore al terzo percentile, soffre di grave ipotonia, ipotrofia generalizzata, ritardo psicomotorio e calcemia ai limiti della sopravvivenza” si legge nella cartella clinica datata 1 Luglio: anamnesi da brivido a cui va aggiunto che Andrew – così si chiama il piccolo – a più di anno presenta lo sviluppo di un neonato di appena 3 mesi.

Affidato dal Tribunale dei minori al Policlinico San Donato Milanese, il bimbo è stato sottoposto ad intervento chirurgico per intervenire contro la grave patologia cardiaca che lo avrebbe portato alla morte. “Il bambino soffriva di un difetto interventricolare. L’intervento è andato bene. Il piccolo è già uscito da Terapia intensiva ed è stato trasferito in reparto dove resterà alcuni giorni” fanno sapere dall’ospedale: la stessa struttura aveva più volte spiegato la gravità del problema e della calcemia ai genitori che però si erano sempre rifiutati di intervenire. Proprio per questo motivo, il bimbo è stato ora allontanato dai genitori ed è ora in attesa di un affidamento ai nonni o ad una comunità che assiste le madri con i loro bambini.

temptation island 3

Temptation Island 3, parla Filippo Bisciglia: “Ecco cosa ho imparato dal programma”

Chiara Biasi e Simone Zaza gossip: le vacanze continuano alle Maldive