in

Bologna, bimba di 6 anni muore annegata nel fiume Reno: era in gita col centro estivo

Una tragedia consumata nel Bolognese. Oggi, 2 luglio 2019, intorno alle 13, poco prima di pranzo, una bimba di sei anni è morta mentre faceva il bagno nel fiume Reno, in località Molino del Pallone, al confine fra Emilia-Romagna e Toscana. Secondo le prime ricostruzioni, la piccola era in gita con il centro estivo. Purtroppo a nulla è servito l’intervento dello staff sanitario, arrivato immediatamente sul posto.

Bimba di 6 anni muore annegata nel fiume Reno: si trovava in gita con il centro estivo

Partecipava ad un centro estivo con altri bambini e accompagnatori. Era ad una gita, un evento forse atteso da tempo dalla bimba per la quale non c’è stato niente da fare. Aveva quasi sette anni la vittima e la corsa della sua breve vita si è interrotta nella tarda mattinata nel fiume Reno sull’Appennino bolognese. Era nata in Italia da una famiglia di origini nigeriane che risiede da tempo nel Pistoiese. Al momento non sono chiare le cause del decesso: secondo le prime ricostruzioni la piccola era al parco fluviale quando è caduta nel corso d’acqua. Parliamo di circa mezzo metro di altezza. Difficile capire cosa sia accaduto in quei terribili momenti. Stando a quanto riportato da “Leggo” la bimba sarebbe stata soccorsa nel giro di poche decine di secondi. La piccola però aveva perso i sensi e si è spenta in ambulanza, durante la corsa disperata in ospedale.

Dramma nel Bolognese, bimba di 6 anni perde la vita: le indagini in corso

La piccola non era insieme ai familiari, come dichiarato inizialmente, ma partecipava a un centro estivo. Una drammatica fatalità, una tragedia che forse poteva essere evitata. Secondo le stime la profondità delle acque in quel punto va dai 30 ai 50 cm e toccherà ai Carabinieri della Compagnia di Vergato (Bologna) arrivati prontamente sul luogo dell’incidente effettuare i dovuti rilievi per fare luce sui fatti.

leggi anche l’articolo —> Trieste incidente frontale in Costiera, auto schiacciata contro una roccia: coinvolte 5 donne, due sono bambine

(Immagini di Repertorio)

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Serena Autieri Instagram, il costume rosso infiamma l’estate dei fan

Il Santo del giorno 3 luglio: San Tommaso apostolo