in ,

Bologna – Sampdoria 3-2 video gol, sintesi e highlights 22a giornata Serie A

Acuto in casa per il Bologna che dopo il successo sul Sassuolo su sblocca al Dall’Ara battendo la Sampdoria 3-2 in una partita dai due volti: prima frazione a forti tinte rossoblu, con gli uomini di Montella spettatori non paganti mentre match completamente diverso nella ripresa con rimonta della Doria trascinata dal duo Correa-Muriel; alla fine Destro dagli undici metri decide l’incontro. Seconda vittoria consecutiva per gli uomini di Donadoni, quarta sconfitta per i blucerchiati che rimangono troppo vicini alla zona retrocessione.

Primo tempo letteralmente dominato dal Bologna che legittima il fattore campo attaccando la Sampdoria fin dai primi minuti; al 7′ i rossoblu hanno già la prima occasione da gol su calcio d’angolo, con il colpo di testa di Destro che viene fermato soltanto dal palo. E’ soltanto il preludio della prima rete del match: al 12′ Donsah parte in percussione sulla fascia, ne salta due e mette forte al centroun cross che viene deviato in porta da Mounier con Viviano che non può far nulla; i padroni di casa amministrano bene il pallone e giocano in modo sapiente sulle fasce mentre la Sampdoria fatica: Muriel prova a pungere ma Oikonomou non gli lascia respiro. Al 23′ ancora Donsah va via sulla fascia ed esplode un tiro dal lato corto che Viviano può deviare soltanto coi pugni; passa un minuto e il Bologna raddoppia: Ranocchia perde palla su scivolata di Giaccherini, Donsah la recupera e incrocia sul secondo palo, Bologna-Sampdoria 2-0. Il gol da ancora più fiducia ai rossoblu, la Doria va in confusione e fatica a trovare le misure ai padroni di casa; non ci sono tuttavia altri sussulti nel corso di questo primo tempo, si va negli spogliatoi sul punteggio di 2-0. 

La seconda frazione vede gli ospiti entrare in campo con un piglio decisamente diverso: Montella inserisce Silvestre per uno spento Barreto e la squadra essere più frizzante; il Bologna attende e al 47′ avrebbe la possibilità di calare il tris ma sulla girata di Destro è molto bravo Viviano che si allunga sul palo alla sua sinistra. I blucerchiati giocano meglio rispetto alla prima frazione e al 54′ accorciano le distanze con Muriel che salta Gastaldello e incrocia sul palo lontano siglando il 2-1. La partita si fa più equilibrata; Correa e Muriel mettono in grossa difficoltà la difesa del Bologna e all’80’ si completa la rimonta degli ospiti proprio con il primo che su cross di Dodò ribadisce due volte in rete dopo una prima respinta di Mirante. Sul 2-2 i padroni di casa vanno in confusione e la Samp continua ad attaccare: sui rossoblù si allunga lo spettro del match casalingo contro la Lazio ma all’87’ c’è l’episodio che decide l’incontro: su calcio d’angolo di Taider, Destro colpisce di testa e il pallone viene respinto in modo goffo con le mani da Ricky Alvarez, Fabbri fischia calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta proprio l’ex Roma che spiazza Viviano e porta i suoi sul 3-2; gli ultimi minuti sono tutta sofferenza e cuore per il Bologna che dopo 5′ di recupero tira un sospiro di sollievo e mette a segno la seconda vittoria consecutiva. Al Dall’Ara Bologna-Sampdoria 3-2. 

Genitori gay e crescita dei figli

Genitori gay: i figli non subiscono danni o scompensi, lo dice la Scienza

Come essere leader sul lavoro

Come essere leader sul lavoro: consigli utili sia ai capi che ai dipendenti