in

Bonus 500 euro 18enni: come richiederlo e tutte le informazioni utili

E’ entrato ufficialmente in vigore il bonus 500 euro 18enni. I ragazzi che compiranno i 18 anni tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2016 potranno usufruire di tale misura ed effettuare la procedura per ottenere il bonus. Ecco come richiederlo e tutte le informazioni utili a riguardo.

Il bonus 500 euro 18enni consiste in una somma da 500 euro per i giovani per l’acquisto di libri, biglietti per il cinema, fiere, concerti e teatro, visite alle mostre, ai musei e alle aree archeologiche. Il bonus è allargato anche ai 18enni stranieri che risiedono in Italia con regolare permesso di soggiorno.

Per richiedere il bonus 500 euro 18enni è necessario collegarsi alla piattaforma online “18app”, dopo aver ottenuto le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Attraverso questo portale, poi, i giovani potranno iscriversi e spendere la loro cifra a disposizione sulle attività di proprio interesse. Gli acquisti potranno essere effettuati sia in formato digitale (ad esempio con e-book), sia presso i negozi fisici, dove bisognerà mostrare il codice di acquisto.

18app è dunque una sorta di store all’interno del quale saranno disponibili tutti gli eventi, servizi e materiali di cui si potrà beneficiare col bonus 500 euro 18enni. Per ottenere le credenziali SPID c’è tempo fino al 31 gennaio e per spendere i 500 euro, invece, fino al 31 dicembre 2017.

Ricordiamo, infine, che il bonus 500 euro 18enni non dovrebbe essere libero ma vincolato agli eventi presenti sul portale. In ogni caso, la cifra potrà essere spesa in libri (anche scolastici), biglietti per cinema, teatro, musica, dvd e altro ancora.

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI LAVORO CON URBANPOST

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

eutanasia

Belgio: primo caso di eutanasia su minore nelle Fiandre

uomini e donne over Gemma Galgani

Uomini e Donne Over: Gemma Galgani e lo strano messaggio su Facebook