in

Bonus 500 euro insegnanti 2017: quando arriva, cosa cambia per i docenti e come usarlo

Stessa la disponibilità economica, di 500 euro a insegnante, ma diverse le modalità: il bonus docenti cambia, diventando più agevole per tutti.

Mentre prima i docenti si sono trovati costretti a rendicontare le varie spese con scontrini, fatture e biglietti d’ingresso, dal 2017 le cose cambiano: tutti gli acquisti passeranno per il web, snellendo le pratiche amministrative. Dal 30 novembre 2016 i 500 euro per l’aggiornamento professionale saranno caricati su una card elettronica, e non più direttamente accreditati nel conto corrente dell’interessato.

SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE UTILI SU URBAN POST!

Come accedere ai 500 euro? Per prima cosa è necessario richiedere e ottenere l’identità digitale Spid seguendo le indicazioni contenute sul portale dedicato. Lo Spid (il Sistema Pubblico di Identità Digitale) assegnerà ad ogni docente un codice personale che permette di accedere a singoli servizi per la formazione (l’acquisizione delle credenziali può essere fatta fin da ora). Dopo questo passaggio, bisognerà collegarsi a un nuovo portale, disponibile dal 30 novembre, su cui effettuare acquisti presso gli enti accreditati.

Come usare questi 500 euro? Le finalità non cambiano: si potranno acquistare riviste, hardware e software per l’aggiornamento professionale, ingressi a musei, mostre, spettacoli, proiezioni cinematografiche. Sarà anche possibile partecipare a corsi di formazione accreditati dal MIUR, o finanziare l’iscrizione a corsi di laurea inerenti al proprio profilo professionale.

In apertura: foto di jarmoluk/Pixabay.com

Replica Braccialetti Rossi 3 puntata 13 novembre 2016: ecco dove vedere l’episodio

Replica Il Segreto 13 novembre 2016: ecco dove vedere la puntata