in ,

Bonus Bebè 2017 Inps: quando fare domanda e quando arrivano i soldi

Bonus Bebè 2017 Inps: ecco cosa bisogna sapere

La Legge di Bilancio di quest’anno, approvata sia alla Camera che al Senato, ha ufficialmente rinnovato anche per i bambini che nasceranno nel 2017 il Bonus Bebè, ovvero un incentivo economico volto ad aiutare mensilmente le famiglie con nuovi nati a carico. Quando e come fare domanda all’Inps per richiedere di poter accedere a questa agevolazione economica statale ma soprattutto quando e con quali scadenze arriveranno i soldi alle coppie che hanno visto approvata la loro richiesta? Ecco tutto quello che c’è da sapere sul Bonus Bebè 2017 per i nuovi nati.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci anche sulla pagina Facebook URBAN DONNA!

Bonus Bebè 2017 Inps: i requisiti, come e quando fare domanda

Confermato sostanzialmente immutato rispetto allo scorso anno, il Bonus Bebè 2017 varrà 80 euro mensili per le famiglie che hanno un Isee inferiore ai 25 mila euro e 160 euro per chi invece lo ha al di sotto dei 7 mila euro. La durata dell’erogazione rimane di tre anni, dall’ingresso in famiglia (nascita o adozione) del bambino fino al compimento del terzo anno in famiglia o d’età. Fondamentale è presentare la domanda all’Inps, esclusivamente per via telematica, entro i 90 giorni dall’ingresso in famiglia del bambino. In questo modo l’assegno spetta a decorrere dal mese di nascita o di ingresso nel nucleo del figlio adottato. Se invece la domanda viene presentata successivamente i 90 giorni, l’assegno inizierà ad arrivare a partire dal momento della presentazione della domanda.

Bonus Bebè 2017 Inps: quando e come arrivano i soldi

Una volta presentata la domanda all’Inps e ricevuto il benestare poiché tutti i requisiti richiesti sono presenti, quando e come cominceranno ad arrivare i soldi del Bonus Bebè 2017? Se la procedura rimarrà inalterata rispetto allo scorso anno, il pagamento avrà scadenza mensile e sarà effettuato direttamente dall’Inps al richiedente secondo le modalità indicate nella domanda (bonifico domiciliato, accredito su conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con IBAN, tutti intestati al richiedente). Il pagamento è effettuato a partire dal mese successivo a quello di presentazione della domanda e, se essa è stata presentata entro i 90 giorni, il primo pagamento comprenderà anche l’importo delle mensilità sino a quel momento maturate.

Giorgia su Facebook ricorda Alex Baroni: gli auguri per i suoi 50 anni (FOTO)

pasolini news riapertura caso

Omicidio Pasolini news: super testimone fa riaprire il caso?