in

Bonus bebè 2017, requisiti: importo raddoppiato e cinque anni di durata tra le novità

Bonus bebè 2017, quali sono i requisiti? Ecco tutte le novità che, previste dalla Legge di Stabilità, entreranno in vigore a partire dal prossimo anno: tra le questioni più discusse, il raddoppio dell’importo e la durata estesa sino a cinque anni.

Nonostante le tante polemiche di questi giorni, il Ministro Lorenzin ha confermato anche per il 2017 la presenza del bonus bebè, quella serie di incentivi destinati alle giovani coppie che decidono di avere figli: con l’arrivo del nuovo anno, però, il bonus bebè potrebbe essere soggetto a qualche novità che, con buona probabilità, verrà inserita già nella Legge di Stabilità 2017. Stando alle dichiarazioni del Ministro, infatti, già a partire dal 2017 il bonus bebè potrebbe essere raddoppiato passando da 80 a 160 euro al mese per tutte le famiglie con reddito inferiore ai 25mila euro: per le famiglie con reddito Isee sotto i 7mila euro, invece, l’incentivo potrebbe passare da 160 a 320 euro al mese. Tutto ciò in caso di primo figlio: il bonus bebè per il secondo figlio, invece, diventerebbe rispettivamente di 240 e 400 euro.

Novità in arrivo anche per quanto riguarda la durata degli incentivi per la famiglia: se sino al 2016 il bonus bebè poteva essere richiesto sino ai tre anni d’età del bambino, è probabile che con la nuova Legge di Stabilità ci sia un prolungamento sino ai cinque anni d’età. Ma quali sono i requisiti richiesti? Oltre alle fasce di reddito 0-7mila e 7mila-25mila euro, i genitori del bambino devono avere cittadinanza italiana: la domanda, con allegato il modulo Isee, dovrà essere presentata all’Inps entro 90 giorni dalla nascita del figlio.

Referendum 2016 bicameralismo paritario

Referendum costituzionale 2016: cosa cambia se vince il “Sì”

Poletti dimissioni

Pensioni 2016 news oggi: Ape, precoci e usuranti come definire le platee? Il confronto continua