in

Bonus Energia Elettrica 2018: come ottenere lo sconto di 600 euro? Ecco requisiti, modulo domanda e info utili

Cosa c’è da sapere sul Bonus Energia Elettrica 2018? Il bonus elettrico è lo sconto annuale sulle bollette dell’energia elettrica che può essere richiesto per i clienti domestici che vivono un disagio economico e/o fisico. Ma quali sono i requisiti per richiederlo? E come viene calcolato? Possono richiedere il bonus elettrico 2018 tutti i clienti domestici che siano intestatari di un contratto di fornitura elettrica, il cui nucleo familiare si trovi in una condizione economica di difficoltà e/o nel quale sia presente un familiare che ha bisogno di utilizzare un’apparecchiatura medicale salvavita.

Leggi anche: Tutte le news utili con UrbanPost

Bonus Energia Elettrica 2018: chi può richiederlo?

Ma chi può, quindi, richiedere il Bonus Energia Elettrica 2018?

  • I nuclei familiari con fino a 3 figli a carico e con un indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro;
  • I nuclei familiari con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro.

Ogni nucleo famigliare che abbia questi requisiti può richiedere il bonus sia per la fornitura di energia elettrica che per quella di gas. Se in casa vive una persona in gravi condizioni di salute che possiede i requisiti per il bonus per disagio fisico, la famiglia può richiedere anche questa agevolazione. 

Bonus Energia Elettrica 2018: quale importo?

L’importo del bonus elettrico che si può ottenere viene ricalcolato ogni anno direttamente dall’AEEGSI e, per il 2018, prevede i seguenti sconti:

  • 125 euro per le famiglie formate da 1-2 componenti;
  • 153 euro per le famiglie formate da 3-4 componenti;
  • 184 euro per le famiglie oltre i 4 componenti.

Per i clienti residenti che impiegano una potenza superiore a 3 kW l’importo del bonus elettrico 2018 per disagio fisico è di:

  • 452 euro se si rientra nella fascia minima (consumi fino a 600 kWh all’anno);
  • 572 euro per chi rientra nella fascia media (consumi compresi tra 600 e 1.200 kWh annuali);
  • 692 euro per chi rientra nella fascia massima (consumi superiori a 1.200 kWh annuali).

Bonus Energia Elettrica 2018 come richiederlo e fare domanda

La domanda per il bonus elettrico 2018 può essere fatta durante tutto l’anno e va presentata presso il Comune di residenza o presso un altro ente designato dal Comune utilizzando gli appositi moduli. Inoltre, bisogna allegare:

  • documento di identità;
  • eventuale allegato D di delega (se la domanda è presentata da un delegato e non dall’intestatario della fornitura);
  • modulo-A Bonus elettrico: anche se si richiede un solo bonus è sufficiente compilare i riquadri relativi alla sola fornitura (elettrica o gas) per la quale si sta facendo la domanda di agevolazione;
  • certificazione ISEE: da allegare al Modulo A;
  • allegato CF con i componenti del nucleo ISEE;
  • certificato famiglia numerosa: per il riconoscimento di famiglia numerosa, se l’ISEE è superiore a 8.107,5 euro (ma entro i 20.000);

Inoltre, è necessario fornire i dettagli della propria fornitura elettrica:

  • codice POD (identificativo del punto di consegna dell’energia): è un codice composto da lettere e numeri, che inizia con IT e non cambia anche se si cambia fornitore;
  • la potenza impegnata o disponibile della fornitura.

Come si ottiene il bonus energia elettrica 2018

L’importo del bonus viene scontato direttamente sulla bolletta elettrica, non in un’unica soluzione, ma suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda. Ogni bolletta riporta una parte del bonus proporzionale al periodo cui la bolletta fa riferimento.

Pensioni quota 100 costo, Tito Boeri fa un’analisi e rivela perché la Legge Fornero non sarà cancellata

Pasquale Carlino condizioni di salute: la giovane promessa dell’Inter in fin di vita dopo il tragico incidente