in ,

Bonus Mamma 2017 Inps, boom di domande. L’attesa ora è per il Bonus Nido 2017

A partire dal 4 maggio scorso, giorno in cui si è aperto il periodo per presentare le domande per il Bonus Mamma 2017 all’Inps, il sito di riferimento è stato letteralmente preso d’assalto. Sono state ben 87.750 le domande presentate dalle madri per poter accedere al premio alla nascita per i bambini nati nel 2017 e del valore di 800 euro. Un vero e proprio boom, chiaramente spiegabile con la presentazione delle domande in arretrato delle donne che avevano già partorito nei primi mesi dell’anno. E l’Inps ha già reso disponibile un piccolo prospetto delle zone che stanno maggiormente richiedendo il Bonus Mamma 2017; le regioni con il maggior numero di domande sono infatti Lombardia (18.050), Lazio (8.293) e Campania (7.320). Soddisfatte dei numeri delle richieste le istituzioni che ora, ricordano, che a breve arriveranno le istruzioni anche per poter richiedere il Bonus Nido 2017.

“Il ministro Costa ha fatto un ottimo piano, pensando anche all’anticipazione di una buona cifra nell’ultimo mese di gravidanza” ha commentato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, come riporta Il Sole 24 Ore. “E’ un obiettivo strategico per questo governo e per quelli che verranno dopo, non possiamo pensare di non affrontare il tema della denatalità in un paese come questo. Che significa innanzitutto dare i servizi concreti alle famiglie e alle donne che lavorano” ha sottolineato il Ministro madre di due gemelli che sembra consapevole di quanto sia difficile crescere economicamente un bambino nell’Italia di oggi. “Per fare figli oggi ci vuole lo stipendio di un ministro” ha sottolineato.

E mentre le madri sono in attesa di scoprire quando verrà loro versato il Bonus Mamma 2017, si avvicina il momento per poter richiedere anche il Bonus Nido 2017, godibile da tutte le famiglie che hanno in casa un bimbo tra 0 e 3 anni che frequenta l’asilo nido. “In arrivo anche istruzioni per il buono nido” ha ricordato il Ministro Enrico Costa che ha spiegato come il decreto attuativo di questa agevolazione per la famiglia sia già stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e l’Inps ha tempo fino al 18 maggio per presentare le istruzioni per poterlo richiedere. Anche in questo caso si tratterà di un beneficio che potranno richiedere tutte le famiglie indipendentemente dal reddito.

Diretta Benfica-Juventus streaming gratis

Roma – Juventus probabili formazioni 36a Giornata Serie A: le scelte di Spalletti e Allegri

caso yara maurizio costanzo show

Caso Yara Massimo Bossetti, madre e sorella al Maurizio Costanzo Show: da Guerinoni al Dna di Ignoto 1