in

Bonus ombrellone in arrivo per le neo mamme: dove ha validità, tutto quel che c’è da sapere

Bonus ombrellone in arrivo. Per decine di neo mamme e per i loro bambini ci sarà a disposizione per ben due settimane un ombrellone e due lettini da usare nel corso della prossima estate. Un’iniziativa insolita che ovviamente non vale in tutto il paese. Il bonus ombrellone ha valore, infatti, negli stabilimenti balneari di alcune delle più famose spiagge del litorale veneto: da Bibione a Caorle, da Eraclea a Jesolo. Condizione per ottenere il beneficio? Una sola:  partorire in uno dei punti nascita dell’azienda sanitaria del Veneto orientale. Ad avere avuto l’idea e a promuovere il progetto l’Unionmare Veneto (l’associazione dei gestori degli stabilimenti balneari) sostenuta dalla banca San Biagio Veneto Orientale. Scopriamo insieme altri dettagli.

Bonus ombrellone in arrivo, l’iniziativa insolita per chi partorisce negli ospedali del Veneto Orientale

«Vieni a partorire nel Veneto Orientale e ti regaliamo il mare!», questo lo slogan scelto per pubblicizzare il cosiddetto “bonus ombrellone”. Un’iniziativa, che come spiega Il Sole 24 ore, ha come obiettivo quello di aumentare il numero di nascite in queste strutture sanitarie del Veneto favorendo al contempo il fascino di un litorale di quasi 80 chilometri di spiagge attrezzate, che ogni anno accoglie decine di turisti. Come funziona? E cosa fare per ottenere il bonus ombrellone? Allora dal 1 giugno 2019 l’azienda sanitaria locale del Veneto Orientale metterà a disposizione delle mamme che partoriscono a San Donà di Piave e a Portogruaro un voucher per usufruire in maniera gratuita per ben due settimane di un ombrellone e due lettini negli stabilimenti balneari di Bibione, Caorle, Eraclea e Jesolo. Il bonus avrà validità anche per tutta la stagione estiva 2020. Alle neo mamme sarà sufficiente prenotare il periodo richiesto con almeno due settimane di anticipo. Sarà poi premura dei reparti maternità di Portogruaro e San Donà consegnere ai neogenitori oltre al voucher anche un opuscolo con consigli e istruzioni per l’esposizione al sole, i vantaggi dell’ambiente marino nei primi mesi di vita del bambino, e tutte le precauzioni da adottare.

Bonus ombrellone 2019, un servizio per le famiglie

«Il beach-pass per le neo-mamme è una ulteriore iniziativa che conferma e avvalora la dimensione inclusiva e sociale del turismo sulle nostre spiagge e , in particolare, la vocazione dell’Ulss del Veneto Orientale, che ha la sua ragion d’essere proprio nella specificità del territorio, primo arenile d’Italia, e nella sua forte attrattività turistica», ha affermato l’assessore regionale alla sanità e al sociale, Manuela Lanzarin. Altrettanto entusiasta il direttore generale dell’Ulss 4 Veneto Orientale, Carlo Bramezza, che considera tale iniziativa un servizio per le famiglie proprie perché «tutte le neomamme, anche chi ha più difficoltà, possano godere non solo dell’assistenza sanitaria nel momento del parto e dei primi mesi di vita del neonato, ma anche dei benefici del sole e del mare sotto casa».

leggi anche l’articolo —> Bonus sport 2019, al via le domande da oggi 4 giugno 2019: tutte le informazioni utili

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Michelle Hunziker Instagram: «Ciappett di marmo? Vi svelo il mio segreto»

rocco commisso

Chi è Rocco Commisso, nuovo proprietario della Fiorentina