in

Bonus terzo figlio: lo Stato concede terra e casa alle famiglie numerose

Arriverà oggi in aula la nuova misura aggiunta all’ultima bozza della legge di Bilancio per favorire la crescita demografica. Si tratta di una proposta dal gusto antico che riporta indietro nel tempo, a quando per esempio le famiglie erano ben più numerose. Oggi al contrario il tasso di natalità italiano, tra i più bassi nel mondo, conta meno di 1,3 figli per donna. Beh, il governo vuole correre ai ripari, non guardando avanti, ma rispolverando la «biga», proponendo, una concessione gratuita di terra per 20 anni alle famiglie cui nasca il terzo figlio nel 2019, 2020 o 2021. 

Un figlio in più può “valere” un terreno? A quanto pare sì. E non solo: si prevede anche la concessione di mutui fino a 200mila euro a tasso zero alle famiglie che acquistino nelle vicinanze dei terreni la prima casa. A questa finalità andrà anche il 50% dei terreni agricoli di proprietà dello Stato non utilizzabili per altra finalità e il 50% delle aree abbandonate o incolte del Mezzogiorno. Oltre ai terreni dello Stato, verranno assegnati gratuitamente la metà di quelli abbandonati di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia per i quali nel 2017 era partita proprio un progetto di valorizzazione, che comprendeva aree agricole inattive da almeno 10 anni, tutti quei terreni di rimboschimento in cui non si erano registrati interventi negli ultimi 15 anni e in ultimo quelle aree industriali, artigianali, e turistico-ricettive abbandonate, come previsto dal Decreto Sud del Governo Gentiloni. A chi andranno queste terre? Anche a società di giovani imprenditori agricoli che riservano una quota del 30% alle famiglie col terzo figlio che arriva tra il 2019 e il 2021.

Il leghista Gianmarco Centinaio a Rai2 ha affermato entusiasta: «Visto che si parla tanto di un ritorno all’agricoltura alle origini da parte dei giovani. Vogliamo dargli la possibilità di ottenere terre coltivabili!». Immediata la replica del Partito Democratico, Chiara Gribaudo ha espresso così il suo disappunto: «Una norma agghiacciante che rivela l’impostazione culturale e sociale di questo governo, che piuttosto che finanziare i servizi all’infanzia e proseguire sul sentiero tracciato per il sistema integrato 0-6, propone alle famiglie di fare un altro figlio in cambio di un pezzo di terra e di un mutuo a tasso zero. Una proposta fuori dal tempo perché un conto è potenziare il lavoro, come fece Martina, altro è pensare di risolvere il tema della natalità in questo modo. Sembra di tornare all’epoca delle bonifiche dell’Agro pontino. Siamo tutti consapevoli del declino demografico del Paese, ma questa sembra una proposta medievale che può avere senso solo nella testa del ministro per la Famiglia Lorenzo Fontana e che non ha niente a che vedere né con le buone pratiche per lo sviluppo agricolo del Paese né con politiche di sostegno alla natalità!».

Per sostenere i mutui della prima casa a tasso zero (di 20 anni di durata) si è pensato di creare un apposito fondo al ministero delle Politiche agricole con 5 milioni per il 2019 e 15 milioni per il 2020. Naturalmente i ministeri dell’Agricoltura e della Famiglia dovranno definire “criteri e modalità” di attuazione della misura e chiarire altri punti.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

33 anni fa scomparsa emanuela orlandi

Emanuela Orlandi: ritrovate ossa umane in Vaticano, in corso accertamenti si indaga per omicidio

Giusy Pepi scomparsa a Vittoria: il video inedito in cui sale in auto con una donna