in ,

Bonus Verde 2018: requisiti, come fare domanda e a chi è rivolto (GUIDA COMPLETA)

Nuova agevolazione per i cittadini e contribuenti italiani: da quest’anno, in occasione dell’ultima Legge di Bilancio, è stato introdotto il ‘Bonus Verde 2018’, agevolazione con la quale è possibile detrarre dall’Irpef le spese sostenute nel 2018 per interventi di sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi ma anche per la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili. Quali sono i requisiti per avere accesso a questo bonus? Come fare domanda? E, soprattutto, a chi è rivolto? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Leggi anche: Tutte le news sulle agevolazioni per la casa con UrbanPost

Bonus Verde 2018: requisiti e come fare domanda

Bonus Verde 2018, a chi aspetta questo contributo? L’agevolazione spetta “ai contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, gli immobili sui quali sono eseguiti i lavori e che hanno sostenuto le relative spese” spiega il sito ‘casa.governo.it’. Per usufruire del ‘Bonus verde 2018’, il pagamento delle spese, viene sottolineato, che “deve essere effettuato con strumenti idonei a consentire la tracciabilità (bonifico bancario o postale)“.

Bonus Verde 2018: quali vantaggi?

Ma quali sono i vantaggi del Bonus Verde 2018? Si tratta una detrazione del 36% da ripartire in 10 quote annuali costanti di pari importo: “Su un tetto massimo di spesa di 5.000 euro per ciascuna unità immobiliare adibita ad uso abitativo; per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino ad un importo massimo complessivo di 5.000 euro per unità immobiliare ad uso abitativo – si legge -. Tra le spese sostenute sono comprese quelle di progettazione e manutenzione per l’esecuzione degli interventi”.

Marco Bocci assente Amici 2018

Marco Bocci assente ad Amici 2018: il motivo e da chi sarà sostituito

Ultimi sondaggi elettorali, Tecnè: percentuali dei partiti al 5 maggio 2018

Ultimi sondaggi elettorali, Tecnè: percentuali dei partiti al 5 maggio 2018