in

I borghi più belli d’Italia, la classifica di Urban Viaggi: 10 idee per un viaggio poetico

Quali sono i borghi più belli d’Italia? I tesori storici e naturalistici racchiusi nel nostro paese sono così tanti che è difficile rispondere in maniera esaustiva e univoca: Urban Viaggi ha provato a redarre la propria personalissima classifica. Aperta a molte altre idee e suggerimenti.

1. Civita di Bagnoregio. In più di un’occasione abbiamo avuto modo di parlare di questo luogo incantevole in provincia di Viterbo, che può essere raggiunto solo percorrendo un passaggio pedonale. Conosciuto anche come “la città che muore”, merita una visita innanzitutto per le sue importanti testimonianze etrusche: leggete questo articolo per scoprirne tutti i segreti.

2. San Leo. Tra i tanti gioielli dell’entroterra riminese, vi segnaliamo questo borgo suggestivo, collocato su uno sperone di roccia che si affaccia sulla Valmarecchia. E’ stato percorso dalle orme di San Francesco e Dante, oltre ad aver fatto da prigione a Felice Orsini e a Cagliostro; meritano una visita sia il Duomo sia la Rocca, quest’ultima teatro di aspre battaglie nei secoli che furono.

3. Gradara. In provincia di Pesaro-Urbino si trova un borgo fatato, la cui storia è strettamente legata alle figure Paolo e Francesca: secondo alcune fonti, il castello avrebbe fatto da sfondo all’amore tragico cantato da Dante.

4. Vernazza. Impossibile scegliere tra i tanti borghi marinari che costellano la Liguria! Tra tutti, vi suggeriamo di fare tappa in questo paesino delle Cinque Terre: ultra romantica è la piazza affacciata sul mare.

SCOPRI TUTTE LE IDEE DI VIAGGIO SU URBAN POST!

5. Brisighella. Ritornando in Romagna, ma spostandosi in provincia di Ravenna, vale la pena di esplorare Brisighella, dalle caratteristiche case color pastello. Visitatela in occasione di una delle tante sagre autunnali e percorrete la bellissima Via degli Asini.

6. Suvereto, nel Livornese, è un borgo che ammalia per la sua semplicità. Lasciatevi sorprendere dall’affaccio sublime sul mare e sulle colline circostanti, approfittando dell’occasione per percorrerne a ritmo “slow” i vicoli stretti. Gli edifici storici – tra cui la Rocca Aldobrandesca, la Pieve di San Giusto, il Palazzo del Comune e la Fonte degli Angeli – lo rendono un luogo incredibilmente suggestivo. Da non perdere un assaggio di vino e una visita al Parco naturale di Montioni.

7. Cividale, in provincia di Udine. Leggendario è il Ponte del Diavolo: si tramanda che gli abitanti abbiano dovuto fare un patto col diavolo per costruirlo, dando in cambio l’anima del primo passante (sostituito sagacemente con un cane). Fate sosta in una pasticceria per assaggiare gli strucchi, dolcetti ripieni di pinoli, uvetta, noci e nocciole.

8. Pietrapertosa. Lasciatevi sorprendere dal borgo più alto della Basilicata, le cui case sembrano quasi “aggrappate” alla parete rocciosa delle Dolomiti Lucane. Da non perdere il cosiddetto “Volo dell’angelo”: sportivi intrepidi percorrono, sospesi a circa 1.000 metri, un volo che unisce i due paesi di Pietrapertosa e Castelmezzano.

9. Pretoro. In Abruzzo, precisamente in provincia di Chieti, si trova un paesino dall’aspetto curato che fa parte della Comunità montana della Maielletta. L’ideale per chi vuole immergersi nella natura, esplorandone la ricchezza faunistica.

10. Neive. Concludiamo il nostro viaggio ideale ritornando al Nord, in Piemonte; nel cuore delle Langhe cuneesi si nasconde questo gioiellino dalla caratteristica struttura medievale, fatta di stradine lastricate che si incontrano nella Torre dell’Orologio.

In apertura: Gradara innevata – foto di Nazareno Balducci/Archivio del Comune di Gradara-Wikimedia Commons

amici kledi

Amici, Kledi Kadiu è padre: è nata la piccola Lèa

Roma Porto Pallotta

Calciomercato Roma news, Garcia sempre più vicino all’addio: Spalletti a Miami per incontrare Pallotta