in

Boss delle Cerimonie news: amara sorpresa dopo dimissioni dall’ospedale

Il Boss delle Cerimonie Don Antonio Polese torna a far parlare di sé. Dopo avere tenuto con il fiato sospeso i suoi fan a seguito del suo ricovero in ospedale, il noto protagonista del seguitissimo reality di Realtime, tornato in piena forma fisica e dimesso dall’ospedale di Castellamare di Stabia, ha trovato ad attenderlo un’amara sorpresa.

La famiglia del ‘Boss’ è stata infatti raggiunta da una condanna e dalla confisca de ‘La Sonrisa’, la villa del suo programma televisivo: “Il Tribunale di Torre Annunziata ha confiscato il complesso Sonrisa di Sant’Antonio Abate (Napoli) che ha reso famoso “il boss delle cerimonie” Antonio Tobia Polese, protagonista di un reality andato in onda sull’emittente Real Time”, ne danno conferma diversi organi di stampa.

Leggi anche: “Il Boss delle Cerimonie, news condizioni di salute: le prime dichiarazioni dall’ospedale”

I giudici hanno anche condannato la moglie e il fratello di Don Antonio Polese, Rita Greco e Agostino Polese, a 1 anno di reclusione, perché ritenuti responsabili di una “lottizzazione abusiva” che per gli inquirenti risalirebbe agli anni 1979-2011. Per l’accusa sarebbero stati eseguiti ripetuti abusi edilizi sull’area in cui è stata edificata la famosa villa Sonrisa, location del noto programma di Realtime. I legali stando alle indiscrezioni avrebbero già annunciato il ricorso in appello.

papa francesco roma manifesti contestazione

Festival di Sanremo 2017, Stefano Picchi porta Papa Francesco da Carlo Conti

calciomercato Roma Dzeko

Calciomercato Roma entrate uscite 2016: Dzeko per Bacca, il Milan ci prova