in ,

Botte al postino che baciò sua moglie: condannato a 2 anni di reclusione

Remo Dalla Santa, imprenditore di Sovramonte (Belluno), ha subito una condanna a 2 anni di reclusione per lesioni aggravate, ingiurie e minacce – per le quali dovrà anche pagare una multa di 3.600 euro – rivolte al postino del suo paese. Luca Bof, questo il nome del porta lettere, pare avesse un rapporto fin troppo amichevole e confidenziale con la moglie di Dalla Santa.

postino pestato per gelosia

Prima furono due baci sulle guance per gli auguri Pasqua dati alla donna, poi qualche scambio di sms e qualche incontro di persona e l’uomo non ci ha visto più dalla gelosia. Ha affrontato in un faccia a faccia verbalmente animato l’intraprendente postino, perdendo le staffe e arrivando addirittura a coprirlo di botte e minacce in più di un episodio.

Come è facile immaginare la lite è poi finita in tribunale. Secondo quanto è emerso durante i processi che sono seguiti all’aggressione, l’unico problema di Remo Dalla Santa, difeso dall’avvocato Jenny Fioraso dello studio Azzalini, era l’atteggiamento fin troppo provocatorio assunto dal Sig. Luca Bof, postino del paese, nei confronti di sua moglie. La vicenda risale alla primavera del 2011 e solo ieri si è conclusa nell’udienza davanti al giudice Cristina Cittolin, gli avvocati delle parti ed il pubblico ministero che ha chiesto per l’imputato la condanna a 3 anni, ridimensionata poi a 2 dal giudice.

 

Pallone d’Oro, Raiola: “Per me è solamente di Ibra”

Barbara e Franco

Anticipazioni Uomini e Donne, Trono Over: la coppia Barbara e Franco