in ,

Bracciante morto nel Foggiano, corpo forse occultato dai caporali

Ennesima morte nei campi nel Foggiano, dove un immigrato di circa 30 anni si è spento circa due settimane fa. Il giovane bracciante stava raccogliendo pomodori, quando è crollato all’interno di uno dei 57 cassoni di pomodori che aveva raccolto. Una vicenda che ha tanti punti oscuri, a partire dal mancato ritrovamento del corpo. Secondo il coordinatore del Dipartimento Immigrazione della Flai-Cgil Puglia, Yvan Sagnet, il corpo del bracciante potrebbe infatti essere stato occultato dai caporali.

Secondo quanto riferito da Yvan Sagnet, la morte del bracciante sarebbe avvenuta due domeniche fa. Da allora il suo corpo non è stato ritrovato. Da qui l’ipotesi dell’occultamento di cadavere da parte dei caporali, presumibilmente all’interno del ghetto di migranti di Rignano Garganico di cui faceva parte il povero bracciante.

L’omertà degli altri migranti ha fatto sì che non si sappia ancora il nome del bracciante morto, necessario per far partire la denuncia di occultamento di cadavere da parte del Dipartimento Immigrazione della Flai-Cgil Puglia.

 

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

violenza donna 52 anni a roma

Roma, tentato stupro ad una 52enne al parco ma viene salvata dai suoi cani

cellulite cibi da evitare

Dieta anticellulite 7 giorni: cibi da evitare per dimagrire