in

Brasile 2014: Felipe Scolari, il ct del Brasile e l’evasione fiscale

Il commissario tecnico del Brasile Felipe Scolari oltre ad essere in ansia per la partita inaugurale del Mondiale di calcio contro la Croazia, il 12 giugno prossimo, se la deve vedere anche per una presunta evasione fiscale di circa 7,5 milioni di euro, che si riferisce al periodo in cui lui era allenatore dei Portoghesi. La suddetta evasione, contestata al tecnico della Seleçao, si riferisce alla cifra relativa alla gestione dei diritti d’immagine compresi tra il 2003 e il 2008 quando lui era alla guida dei Lusitani. Luiz Felipe Scolari facebook(2)

La notizia è riportata dal giornale brasiliano “Folha de Sao Paulo”  che ha registrato anche la reazione a sorpresa da parte di Scolari che ha detto che in tutti i Paesi in cui ha lavorato ha sempre dichiarato tutti i suoi guadagni e spera proprio che la giustizia, quanto prima, faccia il suo corso verificando tutto. Tutti i suoi guadagni sono stati affidati alla gestione di commercialisti ed è convinto che non ci siano errori.      

frigorifero

Frigorifero: gli alimenti che devono starne fuori

Barcellona: l’addio di Victor Valdes, una vita in Blaugrana